lunedì 13 marzo 2017

Per una volta, parliamo di noi...

Sono passati dieci anni da quando il Forum per Gorizia, fondato un po' di tempo prima per sostenere in modo critico e responsabile la ricerca culturale ai tempi dell'amministrazione comunale Brancati, ha deciso di entrare nell'agone amministrativo. Da allora ogni settimana, inverno ed estate, le persone che si sono riconosciute in tale progetto si sono incontrate per riflettere sulla vita del territorio goriziano e per proporre centinaia di apprezzate iniziative politiche e culturali. In oltre 500 incontri ordinari e circa 250 aperti al pubblico si è parlato di tutto, dalla cooperazione transfrontaliera ai problemi del lavoro, dalla trasparenza amministrativa alla partecipazione popolare, dall'ambiente alle piste ciclabili, dai lavori pubblici alle questioni sanitarie, dall'accoglienza degli immigrati al laboratorio di pace e civile convivenza tra i popoli... Soprattutto si è parlato di Cultura, proponendo il Museo del Novecento e sostenendo la valenza sociale, ma anche economica e turistica, della storia recente del territorio. Il blog è stato puntuale testimonianza di questo lungo impegno di presenza, con circa 3000 post e 200.000 "visite". Si ribadisce tutto ciò per affermare che il Forum per Gorizia è stato in questi anni se non il più importante, certamente uno dei più significativi laboratori politici e culturali cittadini. Ed è a partire da tale ricca esperienza di confronto e di studio che dal movimento culturale è nata la proposta di un nuovo impegno amministrativo, con la candidatura di Andrea Picco sotto il tradizionale simbolo del ponte ferroviario sull'Isonzo. E' un candidato giovane e con le idee chiare, come dimostrato dai già numerosi interventi pubblicati su Facebook e sui quotidiani locali: non certo solo ascensori al castello, centrale a biomasse o inquinamento ambientale (il che, nel nulla attuale, sarebbe già molto!), ma anche trasparenza amministrativa, questioni relative alla riforma dello statuto comunale, problematiche imprenditoriali, relazioni con la vicina Slovenia, prospettive della Cultura goriziana e molto altro.
C'è un limite a tutto e una storia di servizio alla città così ricca di contenuti e di relazioni non può essere messa in discussione - in modo preconcetto critico distruttivo - da nessuno.
Andrea Bellavite

10 commenti:

  1. Molti non mettono in dubbio nulla ma notano un rallentamento; e proprio in un momento particolare come quello della campagna elettorale. Noto inoltre che molti aspetti importanti e gestiti abilmente dagli altri contendenti sono toccati dal "nostro" candidato solo marginalmente. E, ribadisco, mi dispiacciono le risposte piccate e risentite a fronte di sollecitazioni (e non stupide critiche, da ignorare).

    RispondiElimina
  2. Andrea, condivido tutto e aggiungo. Sono decenni che mi occupo di politica, spinta da questa città, che in anni remoti era insopportabile per razzismo, classismo, ipocrisia. Oggi le cose sono un po' migliorate, allora il clima cittadino perbenista e oppressivo soprattutto verso le donne, induceva alla fuga. Ho frequentato decine di gruppi, gruppuscoli, movimenti di cui non mi sono mai pentita e un partito, il PCI, subito trasformatosi in altro. Devo dire che il Forum è stato unico, sia per l'attività svolta, sia per la frequenza delle riunioni, sia per la capacità di stare assieme superando problemi di ogni tipo.Sono orgogliosa di essere tra le fondatici. Il Forum è un gruppo che a differenza di tutti gli altri non si è mai lacerato, diviso, dove nessuno ha mai sgomitato per arrivare da nessuna parte. E' un unicum. Detto questo i commenti spesso sono pesanti, offensivi anche verso la sottoscritta, inutili, sciocchi, ecc. Prima pensavo "molti nemici molto onore", ma poi ho capito che si tratta di una sola persona e anche questo piccolo narcisismo è andato in malora. Dunque tenere o no aperto un blog di questo tipo? Io direi comunque di sì, per i 25 lettori che ci seguono e perchè attraverso i commenti abbiamo uno spaccato dell'homo goriziensis, dei suoi difetti (fancazzismo cronico, attitudine al bicchiere, critica a manetta, gossip,conservatorismo genetico,ecc.) che ci permettono di conoscere l'ALTRO da noi, misurare il progresso complessivo dell'umanità, l'importanza dello spirito e preservarci dalle delusioni se le elezioni non andranno bene. Come possiamo infatti rappresentare l'homo in questione? adg

    RispondiElimina
  3. Molto bello il post e molto bello il commento di Anna e, soprattutto, molto veri.
    La prova sono proprio tutti quei commenti palesemente dettati soltanto da invidia e da desiderio di denigrazione.
    Grazie a voi tutti, amici del Forum, e...continuiamo così...
    ss

    RispondiElimina
  4. Il forum è uno strumento di discussione dove si possono esprimere idee e programmi. Sarebbe opportuno,credo , che il candidato sindaco per il Forum Gorizia rendesse pubblico assieme ai suoi collaboratori il suo programma politico di gestione del comune nel caso vincesse le elezioni.Sarebbe una cosa utile anche perché fanno comodo anche i voti di fancazzisti cronici, avvinazzati e gossipari. Non creda adg che queste persone siano irricuperabili.Se un programma di gestione e rilancio della città è valido si possono conquistare i voti di tanti scettici.Aspetto quindi con impazienza la pubblicazione del vostro programma politico,e nel caso sia già stato pubblicato ditemi dove posso leggerlo.Con cordialità.
    Un fancazzista avvinazzato (ma che potrebbe anche votare per voi).
    PS. Per guadagnare qualce centinaio di voti consiglio vivamente ad adg un mese di silenzio,non farà un piacere ne a me ne ai suoi detrattori ma al vostro candidato sindaco.

    RispondiElimina
  5. Appunto.non sarà certo lei a decidere chi parla o no. Deciderà Picco quindi si astenga da ulteriori commenti.A me va bene che tutti parlino perché non siamo ancora in dittatura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che dire... solita spocchia e presunzione di superiorità assoluta. A quanto pare siete i migliori in assoluto a prescindere ed è inutile discutere.Le critiche poi vengono stroncate con un perentorio "si astenga da ulteriori commenti". Sull'ultima frase le do comunque ragione,non siamo ancora in dittatura,per fortuma mia e per sfortuna vostra.

      Elimina
    2. Ma chi le dice che quella risposta sia stata scritta da uno del Forum? Se se la fosse scritta lei da solo?

      Elimina
  6. Una volta un Sindaco di Gorizia disse; " Non è compito del Comune creare occupazione e, anche volendo non ci sono mezzi economici ."
    Adesso i candidati a Sindaco sembrano aver cambiato opinione in merito occupazionale.

    RispondiElimina
  7. Si può, e si deve, parlare di occupazione. Forse un sindaco non può incidere con politiche dirette in questo campo, ma deve indirizzare la sua azione nel creare i presupposti per favorire nuovi posti di lavoro. Penso ad azioni che rendano possibile il riutilizzo di aree dismesse; penso all'uso delle leve fiscali comunali; penso alla valorizzazione del territorio e alla promozione turistica; alla costituzione di un'agenzia per il lavoro; all'allestimento di cantieri per interventi conservativi, ecologici, di efficientamento energetico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito: la Sanità è "posti di lavoro".

      Elimina