giovedì 12 gennaio 2017

La Corazzata Poteromkji


Ben 8 liste sembra si organizzino a sostenere il candidato a sindaco Ziberna, che si mostra sicuro di sé e che - dice in un'intervista -  con Collini farebbe una partita a carte, con gli altri della sinistra neanche a rubamazzetto, perchè tanto non contano nulla. Come erano fedeli a Romoli, gli stessi passano ora a Ziberna, vecchi generali che gli dovrebbero portare un carico di successi e di vittorie ottenute in città. Invece per dieci anni di quelli che hanno amministrato si sa poco o nulla. Quali sono gli obiettivi raggiunti, le proposte politiche, le discussioni avviate? Invece del bottino in battaglia la truppa di Romoli- Ziberna dovrebbe mostrare le ferite: povertà dilagante, disoccupazione, commercio in crisi, nuovi e inutili supermercati, ascensori nel deserto, gente che scappa dalla città, istituzioni storiche (Istituto di Musica) fallite e chiuse. Un esercito allo sbando accompagnerà Ziberna, unito solo da un collante: mantenere la sedia da assessore, presidente, consigliere o qualunque cosa sia, pur di non tornare nel cono d'ombra che li angoscia. Per questo sono disposti a tutto: a fabbricare fotomontaggi da mettere sul giornale in cui appaiono come unici leader, a ritrovare la vis polemica di quando erano assessori alla cultura e parlavano del volano culturale del castello, alcuni sono disposti persino a passare dal PD a Sel al centro destra, o da Grillo ad Oreti. Insomma, come vediamo, una corazzata seria, coerente, preparata, dalla morale adamantina, ma soprattutto che può vantare solidi risultati dopo 10 anni di NON governo e che lealmente auspica che Romoli entri di nuovo in Parlamento. 
adg

9 commenti:

  1. Codesto solo oggi possiamo dirti,
    ciò che non siamo, ciò che non vogliamo,
    ciò che faremo.....mi preme questo ora.

    RispondiElimina
  2. Anche perché la politica del NON fare e quella della destra. Ci fanno pure i convegni sulle NON celebrazioni.Il Forum a breve presenta un programma realistico e ha un candidato non logorato nelle stanze del potere goriziano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, spicciatevi prima che se ne occupi Chi L'ha visto...

      Elimina
  3. Tutto questo succede quando l'opposizione è LATITANTE.

    RispondiElimina
  4. e i candidati pure...

    RispondiElimina
  5. AVVISO PER LA CITTADINANZA:
    SIAMO ANCORA INTORNO ALLO ZERO E PIOVIGGINA: SI VOLA CHE È UN PIACERE SU MARCIAPIEDI E CONTROVIALI....
    È IL CASO DI INTERVENIRE CON IL SALE?
    GRAZIE!
    Ulne, omeri,gomiti, tempie femori e coggici ringraziano.

    Intervento intelligente della sera.
    La campagna elwttorale può attendere.
    Le previsioni del tempo erano chiare da 3 giorni.
    buona serata
    mauro

    RispondiElimina
  6. Campagna elettorale deja vu.Sempre le solite facce .I peccatucci di Peyton Place:il narcisista,il traditore,il gaga'

    RispondiElimina
  7. Gorizia e' unica città italiana in cui si pensa di premiare di nuovo il centro destra che ha portato la città in condizioni disastrose da ogni punto di vista,demografico,economico ,occupazionale e senza alcun progetto per il futuro

    RispondiElimina
  8. L'arroganza é una brutta cosa,quando poi perderanno le elezioni,cosa probabile, cosa faranno? Uhm,una bella partita a carte da sconfitti e nella loro beata arrogante solitudine. Forse non si sono resi conto che i cicli si chiudono ed a Gorizia si sta per chiudere un ciclo deprimente.mb

    RispondiElimina