lunedì 12 dicembre 2016

Schiaffi referendari

Incredibile che Maria Elena Boschi, la madrina della riforma costituzionale che per un anno ha tenuto il paese in uno stallo, che ha prodotto l'Italicum inapplicabile, che ha diviso il paese in fazioni perdendo clamorosamente, sia confermata nel ruolo di ministro. Se l'intenzione di Gentiloni era quella di svelenire il clima del paese, mai scelta fu meno azzeccata. Il governo non tiene neppure formalmente conto della volontà dei cittadini e del loro desiderio di cambiare classe dirigente. Adesso il paese sarà attraversato da cortei di leghisti e grillini e piomberà in una campagna elettorale infuocata. Almeno la Boschi, con la sconfitta sul groppone e banca Etruria da sanare, potevano farla stare ferma per un giro.
adg

40 commenti:

  1. Non riesco a capire se adg sia più preoccupata per l'insediamento dell'ennesimo governo farsa non voluto dai cittadini (il quarto)che supera il limite del grottesco oppure per le probabili proteste dei "terribili" grillini e leghisti.Che dubbio atroce!

    RispondiElimina
  2. Ma bastava non riconfermare la Boschi e andava tutto bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma solo per un giro, poi....

      Elimina
    2. Considerato lo schiaffo preso, giù dalla giostra non doveva restarci solo il Renzi E la Boschi, ma tutta la banda....

      Elimina
  3. Echissenefrega della Boschi? Perchè non apri il tuo blog "i pensieri di Anna" in cui documentare la tua inutile e ridondante logorrea sulla politica nazionale? Parliamo di Gorizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo aprire.Viene anche li a rompere

      Elimina
    2. Giusto!Parliamo di Gorizia, perché Gorizia con la politica nazionale non c'entra una beata mazza visto che siamo su marte non in italia. Uscita delle 18.01 da cervelli in fuga. Basaglia ritorna tra noi che c'è molto lavoro da fare.

      Elimina
    3. parla di politica nazionale xché non ha nulla da proporre nella locale

      Elimina
  4. Ma perché non ti apri un tuo blog e ti rilassi un po'?

    RispondiElimina
  5. Beh, verrebbe da dire: se prima abevamo le "olgettine", ora - finalmente - benvenute.... "leopoldine"! Simpatica?
    Scherzo
    mauro

    RispondiElimina
  6. Ma si cosa importa se un ministro che dice di mollare la politica se vince il NO poi in questi minuti giura e torna nel nuovo governo...ci possono prendere in giro in continuazione e noi a parlare a parlare a parlare di Gorizia centro del mondo

    RispondiElimina
  7. Il problema è proprio il tempo perduto (1 anno di continui ricatti e di visioni apocalittiche) e le spaccature insanabili (gestite con la consueta arroganza sia nel PD che tra i cittadini). Veramente non riesco a vedere nessuna giustificazione politica per Renzi e C. Hanno gestito, male e a lungo, una strategia perdente e perciò non credo che possano essere ancora confermati.

    RispondiElimina
  8. Povertà a Gorizia, ambiente a Gorizia, sanità a Gorizia, solidarietà a Gorizia, occupazione a Gorizia, integrazione a Gorizia, prospettive per i giovani a Gorizia interessano molto di più chi vive qua che le solite cose che si leggono su tutti i giornali nazionali e che tu riprendi senza sosta senza aggiungere niente di nuovo. Il PD di Renzi e della Boschi a Gorizia si é già suicidato e seppellito da solo, l’opposizione qua va fatta a gente che si sta per assicurare un altro lustro di potere indiscusso per la mancanza di reali alternative e di un’opposizione degna di tale nome. Tutto sommato a me sembra che Basaglia serva più a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto centro

      Elimina
    2. Non lo ammettera' mai, altrimenti deve smettere di parlare di politica e iniziare a fare politica

      Elimina
  9. Ma come fa Ziberna a candidarsi quando ha ancora procedimenti penali pendenti? Ah sì, dimenticavo: siamo in Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giá che ci sei, scrivi "piove, governo ladro" invece di parlare per esempio di occupazione a Gorizia...

      Elimina
    2. Non mi sembra così secondario...

      Elimina
    3. Uno con procedimenti pendenti che si candida a sindaco: può succedere solo in Italia!

      Elimina
    4. Allora prova, per una volta, a votare 5 Stelle. Un tentativo per ridurre la corruzione.

      Elimina
  10. Sì ma Gorizia è pur sempre in Italia.

    RispondiElimina
  11. Troppo facile Anna, riassumendo solo contro e zero proposte…anche se forse in fondo hai ragione tu: perchè maggiore concretezza quando te la puoi cavare con una facile battuta su Ziberna o sulla Boschi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco quali proposte potrebbero essere fatte! L'unica ipotesi valida sarebbe quella della rinuncia all'incarico governativo da parte della Boschi. Ricordiamoci di un anno perduto e invelenito!
      Mi sembra che ci sia troppa acredine nei confronti di adg; probabilmente alcuni "critici" potrebbero trovare per loro più soddisfazione e appagamento nei numerosi blog del PD o collegati al PD.

      Elimina
  12. Serracchiani in lacrime in Consiglio regionale. Più umana di molte altre e altri ... ma, va detto, questo non deve far dimenticare il piglio troppo decisionista (cioè arrogante) che i maggiorenti del PD hanno imposto ai cittadini italiani. Mi spiace, ma del senno di poi sono piene le fosse (le famose lacrime di coccodrillo). Chissà se Boschi ha provato gli stessi sentimenti ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brutta cosa sentirsi incompresi. Se avesse imparato prima ad ascoltare. Qui a Gorizia aveva promesso, due anni fa, che sarebbe venuta a riferire sulla sanità "ogni mese"! Da allora in pratica è sparita ma ha continuato, imperterrita, lo smantellamento dei nostri servizi a favore di altre realtà e del privato. Non provo per lei particolare commozione!

      Elimina
    2. La sanità a Gorizia è stata svenduta. Serracchiani e Telesca hanno approfittato dall'atteggiamento arrendevole del PD locale che, per ragioni di opportunità, ha preferito accettare le decisioni di vero ridimensionamento calate dall'alto. Per molte prestazioni si è obbligato a ricorrere al privato.

      Elimina
    3. Anche qui si devono individuare le persone. In particolare il Capo gruppo del Consiglio Com. Cingolani, referente locale per la sanità, e l'attuale Segretario (a lungo vice segretario) del PD di Gorizia Perazza, ex Dirigente reso. del Dipartimento della Salute mentale.
      Non mi sembra che, nonostante i loro collegamenti diretti con il governo regionale, siano riusciti a portare a Gorizia granché! Anzi!

      Elimina
    4. No reso ma Responsabile
      Scusate

      Elimina
    5. La questione sanità viene trattata molto, troppo, marginalmente dal Forum. È un vuoto particolarmente pesante vista l'importanza che ha per le persone e per le famiglie.

      Elimina
    6. Concordo, sulla sanità il Forum è praticamente assente. Con quello che è successo e continuamente succede non è assolutamente giustificabile. Stiamo assistendo ad una progressiva erosione dei diritti della persone e del cittadino e non si dice nulla? Si accetta forse la progressiva privatizzazione della sanità? La sanità come un bene da acquistare e non un bene comune?

      Elimina
    7. Toc, toc! Ehilà Forum, se ci sei e sei in grado, perché non rispondi?

      Elimina
  13. Stavolta dò ragione ad ADg... penso che la Boschi poteva starsene ferma un giro... Sarebbe stato un gesto apprezzabile. INVECE lo special one dei first sir, esattamente come il mitico MOU ha attirato su di sè l'attenzione salvando la squadra dalle critiche. Ed ecco Algano dagli Interni agli Esteri... ringraziamdole per la fedeltà assoluta... Boschi e Madia sempre in pista... Una senza laurea...
    Che dire... prima c'etano le Olgettine... ora le... "Leopoldine"?
    Scherzo eh?
    mauro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo scrivere c'erano e Alfano... - mannaggia questi smarfon

      Elimina
  14. Errata corrige: altro che senza laurea, pare che la persona interessata non abbia nemmeno il diploma di matura...
    Deriva totale? Non vero del tutto, potrebbe risultare uno dei migliori ministri.
    mauro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe, ma ha mentito. Chiunque tarocchi il suo CV ha, normalmente vita breve, sia nel privato che in eventuali concorsi...la signora deve, pertanto, pagar dazio per la menzogna. Altrove, civilmente, si son dimessi ministri per aver copiato tesi...

      Elimina
  15. Chi se ne frega del suo CV, può scrivere ciò che le pare e comunque avere una laurea di questi tempi è tutto tranne garanzia di cultura e buon senso. Il fatto è che sentendola parlare trasuda ignoranza da ogni poro, e questo mi preoccupa più del CV,soprattutto perché l'hanno piazzata all'istruzione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sindacalista è! Cioè, ha fatto carriera nel sindacato, distacchi sindacali compresi.

      Elimina
    2. Sbirciando su google ho scoperto che non solo Lei ha fatto carriera, prima nel Sindacato e poi nel Partito! Anche il consorte, Achille Passoni, ha svolto (e probabilmente svolge) "brillanti compiti" prima nel Sindacato e poi nel Partito! È proprio vero: il Destino, prima li fa e poi li accompagna ... Incredibile!!! Andate a vedere ... e Noi paghiamo per "il futuro dei nostri figli".
      Basta parlare di competenza, per favore; qui si tratta di questioni diverse!!!

      Elimina