giovedì 3 novembre 2016

I don't remember.


Così il sindaco - preso da mille impegni - dimentica di inserire Gorizia tra le città turistiche della regione. Al di là della possibile apertura dei negozi nei giorni festivi, essere città turistica significa poter usufruire di un occhio di riguardo regionale per progetti che potrebbero portare turisti tutto l'anno in città. “Gorizia città del Novecento”, con valorizzazione di luoghi, monumenti ed edifici, del fiume Isonzo con le sue peculiarità paesaggistiche e storiche, turismo scolastico e culturale nei luoghi della guerre e del secondo dopoguerra, rappresenterebbero un volano anche economico per la città che potrebbe diventare un luogo di visite e riflessioni su quello che è stato definito il secolo breve. Sia la rivista Isonzo- Soča, sia il Forum di idee a proposito ne hanno avanzate parecchie, come l'utilizzo delle casette dei valichi che gli amici sloveni hanno invece saputo riprogettare al meglio.

Persa dunque la vocazione industriale, quella artigianale, quella commerciale e ora quella turistica, con buona pace del sindaco e dei suoi amici, l'unica credibile vocazione appare quella dell'accoglienza, grazie ai soldi che la regione darà per ogni richiedente asilo e che il comune potrà spendere come vuole.

Quindi la giunta si prepari ad accogliere i richiedenti asilo con il tappeto rosso: sono loro che porteranno denaro fresco alla destra che magari delle idee le ha, ma se le dimentica subito. 
adg

8 commenti:

  1. Tralasciando le nebbie che oramai avvolgono questa cittadina....direi che sulla "battuta" riguardo l'accoglienza si sbaglino gli attori. Ad elargire il contributo è lo Stato per tramite della Prefettura ed in teoria, non ci dovrebbe esser alcun guadagno...altrimenti risponde al vero che chi offre accoglienza ai "profughi" ci lucra sopra....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun dubbio sul lucro. E neppure su chi ci guadagna! Vergogna!

      Elimina
    2. Per togliere il dubbio: "vergogna" non si riferisce al Forum ma a chi specula sulle persone!

      Elimina
    3. Così però si gettano ombre sulla la gestione dell'accoglienza del Nazareno, del San giuseppe e la sviolinata dei MSF.

      Elimina
    4. 150+40+90 = accidenti ... quanto! E tutto ad un unico ente ... che, se non erro, è anche avantaggiato dal punto di vista fiscale. E aggiudicato, probabilmente, senza alcuna pubblica selezione. Potrei sbagliarmi, eventualmente correggetemi.

      Elimina
  2. Ma cosa c'entrano questi discorsi? I soldi arrivano dallo stato come benefit e il comune li spende come vuole. Ammesso che si ricordi di prelevarli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche no, quei soldi vengono versati dallo Stato alle strutture convenzionate ( che non vuol dire per forza il Comune ) Questi denari, servono per la gestione del profugo ( compresi i pocket money ), non per spenderli come pare e piace...

      Elimina
    2. Stiamo parlando di due cose diverse.questo è un contributo dato ai comuni che accolgono diverso dai 35 euro

      Elimina