domenica 4 settembre 2016

L'anonimo non può essere del Forum

Il commentatore anonimo sedicente del Forum per Gorizia ha inviato il seguente commento che trasformo in post. Non pubblico il commento a cui fa riferimento nella parte finale perché lo ritengo troppo offensivo e penso di avere sufficiente capacità di giudizio per riconoscere la differenza tra una critica costruttiva e un'offesa gratuita e distruttiva.
Tranquilli! L'anonimo può dire ciò che gli pare, ma - pur non comprendendo l'obiettivo dei suoi commenti - sono sicuro che non appartenga al Forum. Ritengo infatti impossibile che alle riunioni del Forum sia presente una persona incapace di esprimere nelle riunioni il proprio dissenso e pronto invece a riportarlo in forma anonima in un blog pubblico.
Oltre a ciò, non si capisce bene neppure in che cosa consista il dissenso se non in una sistematica denigrazione dell'operato di Anna e del sottoscritto.
Andrea Bellavite



Anonimo ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "Avanti a tutto vapore...":

La censura del mio commento di venerdì sera è deludente e non fa che confermare le mie tesi, dato che non ho formulato volgari offese ma solo delle ferme e fondamentali critiche che solo persone allergiche alle critiche potrebbero considerare offese: le mie sono invece solo delle critiche all’attuale gestione e al modo in cui il Forum vi ha reagito negli ultimi giorni. Ad ogni modo quello che avevo da dire per scuotere il Forum (Forum che ritengo tutt’ora anche mio) l’ho espresso in modo limpido e, siccome penso che dopo il mio commento censurato sia chiaro anche a chi non voleva capire che parlo effettivamente da dentro il Forum, spero che ciò stimoli gli altri membri a prendere in maggiore considerazione determinate riflessioni.
Certamente continuerò a venire alle riunioni, io sono per il Forum e per Gorizia! Proprio per questo voglio proprio vedere se ab e adg continueranno imperterriti in un corso che ritengo sbagliato e senza alcun futuro o se invece si apriranno ad un profondo e radicale cambiamento. Non posso nascondere che mi interessa anche scoprire come continuerà l’attuale inquisizione interna mirata ad identificarmi; a tale riguardo sappiate che non ho la minima intenzione a smettere di comunicare le mie opinioni, e che sono e rimarrò io a decidere come, quando, con chi e dove farlo.

--
Ho deciso di ripostare qui sotto il commento di venerdì che mi avete censurato: vi sprono ad accettare il dissenso come un elemento fondamentale della dialettica e soprattutto della democrazia interna di un’organizzazione che fa politica, o invece a dire apertamente che il Forum non è poi così diverso dai grillini o dai partiti da cui si vuole nettamente distanziare.

Anonimo

25 commenti:

  1. Devo dire che se l'anonimo in questione aveva lo scopo di far star male me e Andrea, certamente lo scopo è stato raggiunto,purtroppo noi siamo un gruppo politico - culturale per cui l'anonimo, oltre a suscitare il male di vivere, dovrebbe fare delle proposte chiare, che io non capisco, forse per i limiti ben noti. Cosa esattamente vuole discutere? Lo dica in modo chiaro e palese, per punti. Io non mi capacito del fatto che si metta in discussione una democrazia interna che c'è sempre stata, un clima che è sempre stato di confronto, un rapporto di amicizia e di stima che lega i soci. Non è concepibile che le critiche non vengano esplicitate mostrando la faccia, perchè questo non è tollerabile ed è profondamente ingiusto che due persone possano venire spesso aggredite con la massima tranquillità da parte di chi nè alle riunioni, nè sul blog dice chi è. Insomma l'anonimo parla di coerenza, di democrazia,di trasparenza e lo fa in questo modo? adg

    RispondiElimina
  2. Vedo nell'anonimo un deciso accanimento che mi riesce difficile capire. Se la persona appartiene effettivamente al Forum,come tutto fa pensare, è ora che si sveli all'interno del gruppo: solo in quel luogo ha senso far emergere i propri punti di vista e le proprie critiche che possono essere contestualmente difese e discusse. Farlo sul blog, in forma anonima e in modo così prolungato non è dignitoso nè per chi lo fa nè per il Forum. Mi riesce difficile capire che una persona da un lato proclami la sua appartenenza e dall'altro agisca in questo modo. Anche perchè certamente non favorisce una discussione pacata, ma provoca solo irritazione improduttiva. R. Forzi

    RispondiElimina
  3. Bellavite,mi dispiace dirlo,ma così quest’intervento è “zoppo”
    Per farmi un mio giudizio vrei bisogno di leggere anche il commento al centro della polemica
    Miki

    RispondiElimina
  4. sonia santorelli4 settembre 2016 11:47

    conosco bene le persone che vengono attaccate e ritengo, quindi, le critiche mosse assolutamente risibili.
    La prova migliore di quello che dico sta nel fatto che il Forum non solo esiste ancora ma gode di ottima salute. E, secondo me, è proprio questa la ragione dell'accanimento con il quale si cerca di minarlo dall'interno.
    Caro Signor Anonimo, se davvero, come Lei dice, Le stessero a cuore le sorti di Gorizia e del Forum non ricorrerebbe a questi mezzucci ma affronterebbe la discussione a viso aperto.
    E sono anche convinta che, a dispetto di quanto ripetutamente da Lei affermato, non appartenga affatto al Forum e non partecipi alle sue riunioni.
    Captando qualche indizio qua e là anch'io, che non partecipo, avrei potuto scrivere le cose che ha scritto Lei.
    E, per finire, penso sia stata data troppa importanza ad una persona che dimostra di avere un unico scopo: quello di distruggere!

    RispondiElimina
  5. Ma allora questo anonimo è o non è del forum?
    Andrea Bellavite dice che non lo è. L’anonimo dice di esserlo e accenna ad un’ ‘inquisizione interna’. Adg sottintende che sia del forum. Forzi pare pensarlo.
    Qualcosa non quadra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi auguro vivamente che questo interrogativo così angosciante non le impedisca di dormire la notte!

      Elimina
    2. Si stanno avvicinando le elezioni,e visto che il forum per gorizia ha deciso di parteciparvi sarebbe ora di far sapere a tutti i cittadini le linee guida del vostro programma politico,compresi i candidati che scenderanno in campo. Ovviamente detrattori,calunniatori e genia varia andranno a nozze,ma è lo scotto che in politica bisogna pagare (vedi raggi a roma). Prima di chiedere di metterci la faccia al "vostro" critico anonimo dovreste imparare a mettercela voi,visto che presentandovi alle elezioni non sarete più un "club esclusivo" e con il vostro programma dovrete convincere i cittadini di essere un' alternativa valida alla vecchia classe politica che ha portato nel limbo questa città.

      Elimina
    3. Ha ragione sto portelli, cmq al forum sono tutte sante donne, al max é un'anonima

      Elimina
    4. E i santi uomini, compreso Portelli, che fanno invece?

      Elimina
  6. In risposta al signor Anonimo che desidera scuotere il Forum dall'interno. Gentile signore, spero non abbia impedimenti a partecipare alle prossime riunioni e a presentare in quella sede le sue proposte. Qualora ve ne siano (di impedimenti) ci comunichi in via riservata come possiamo aiutarla per rimuoverli, la qual cosa è un nostro dovere morale.
    Voglia capire che noi, per motivi pratici, cioè essenzialmente per la facilità ad incontrarci, a differenza di altri movimenti, siamo abituati a dare più importanza alla discussione fatta a tu per tu durante le riunioni, piuttosto che a quanto emerge dalla rete. Non se ne voglia per il fatto che il suo commento è stato tolto dal blog. Personalmente non ne conosco ancora il contenuto, ma so che, se non si tratta di offese (che l'amministrazione del blog è tenuta a censurare), sicuramente trattasi di critiche che lei ha già esposto in modo esaurientemente chiaro nei giorni scorsi, e, cerchi di capire, se lo spazio del blog è infinito, altrettanto non lo è lo spazio di attenzione dei suoi visitatori, ai quali vorremmo offrire una pluralità di contenuti e di idee e non la ripetizione della medesime critiche da parte della medesima persona. La aspettiamo, sperando che con questo invito lei si ricreda sulla nostra mancanza di apertura rispetto al dissenso.
    dc

    RispondiElimina
  7. massi' sto anonimo ha stancato...mi sembra che tutte le opzioni siano possibili, puo' anonimare, puo' firmarsi, se fa parte del forum puo' parlare a tutti o vis a vis. Se ci tiene continua e sopporta le imperfezioni dei possibili attriti che possono esistere ma che con la buona volonta' possono esere smussati.
    Se non gli va puo' lasciare il gruppo con sollievo o a malincuore.
    Se non e' del forum allora si dia pace.
    Scriva e critichi nel merito dei post come tutti senza entrare in dinamiche interne che sono quelle di cui sopra, dato che egli non vi ha alcun ruolo.
    alla fine nessuno e' perfetto e ognuno fa quello che puo'.
    tutto sto fomentare zizzania lascia il tempo che trova, chi lavora in qualunque gruppo (partiti politici, associazioni, squadre sportive, battaglioni militari, cori, orchestre, orpi di ballo, equipe mediche, ecc...) sa benissimo che vi sono personalita' diverse e le interazioni tra singoli all'interno di un gruppo ecc... sono dinamiche universali da abc della sociologia/antropologia. Forza e coraggio che il male e' solo di passaggio.

    RispondiElimina
  8. Da osservatore alla finestra, fa specie anche a me che Bellavite e le donne del forum non riescano negare in blocco che questo signore non sia del forum, ergo non è così improbabile che sia proprio uno di loro. Non mi sorprenderebbe che il commento censurato abbia la risposta e che gli inquisitori forensi non vogliono che venga diffusa. Secondo me stanno solo tentando di farlo uscire dall’anonimato. Comunque se lui tiene fede alla sua posizione di dissenso e disagio, sarà difficile che ci riescano a breve.
    Una gatta da pelare per loro, un passatempo di tarda estate per noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tuono scosse il castello fin dalle fondamenta e un refolo di vento penetrò dalla finestra. La candela si spense e ci volle qualche minuto prima che i camerieri riuscissero in qualche modo a riaccenderla. Fu allora che la signora Wilson crollò a terra con un gemito. Dalla schiena appena accoltellata usciva copioso il sangue. Mentre il dottor Johnson si inginocchiò cercando di tamponare in qualche modo la ferita con il tovagliolo ancora intriso dei rimasugli del ragù, il signor Wilson si gettò sul terzo commensale urlando: "sei tu che l'hai fatta fuori, perché si rifiutava di essere la tua amante!" Lo scapestrato Brown, non più troppo giovane scapolo impenitente, sinceramente impaurito ebbe la forza di rispondere: "Ma figurati, non farmi ridere in un momento come questo! Lo sanno tutti che le hai intestato un'assicurazione sulla vita e che già domani potrai andare a riscuotere il premio." Il dottore, guardando i commensali, scosse tristemente la testa: "Non c'è più niente da fare. E voi avete il coraggio di discutere davanti alla nostra carissima amica. Dovreste vergognarvi!" "Ehi ehi vecchio luminare, cosa c'è scritto in quella carta che tieni fra le mani". Senza indugio strapparono il foglio al dottore tremante e con grande stupore scoprirono che la signora Wilson in quello stesso pomeriggio aveva nominato - chissà perché poi? - il Johnson erede universale di tutti i suoi possedimenti. Escludendo i camerieri, gli unici sinceramente turbati e addolorati per la defunta, l'assassino non poteva che essere uno dei tre. Già, ma chi? Nella prossima puntata, il processo e la sentenza...
      C. Doyle

      Elimina
    2. Francamente non me ne può fregare di meno!

      Elimina
    3. per fortuna ho modi migliori di passare il tempo...

      Elimina
    4. anch'io! Chissà se è lo stesso...

      Elimina
    5. L'espressione "Bellavite e le donne del Forum" mi infastidisce decisamente. Rosamaria Forzi

      Elimina
  9. Per noi è stato il maggiordomo. Serena e Sara

    RispondiElimina
  10. La storiella di C. Doyle è stata scritta in realtà da me per suscitare un sorriso e per porre un simpatico (credo) enigma. Forse è il caso di andare avanti con un po' di costruttiva e salutare ironia. ab

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però un pò di ironia e di leggerezza ci vorrebbe sempre, invece di anatemi e sfuriate.

      Elimina
    2. E' vero, è un pò schizofrenico.

      Elimina
  11. Grande Andrea, l'ironia è sempre la cosa migliore!
    SS

    RispondiElimina
  12. La fuffa c'é, mancano solo i buongiorno-buonanotte, i gattini e le ricette per arrivare all'apice di 6diGOse

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. Secondo me tutta questa situazione è predeterminata dall'esterno, da chi vuol controllare ad ogni costo il mondo intero, e quindi si contorna di parole che fanno riferimento a democrazia e libertà, purtroppo gli elenchi di Gladio non comprendevano tutti quelli in servizio attivo, ma solo quelli che poi per motivi di anagrafe avrebbero transitato a miglior vita, non lasciando traccia di memoria delle loro attività devianti svolte in vita. Voi del Forum dovreste fare come in Russia dove le ONG di Soros sono ormai fuorilegge, e non come quì in Italia, dove apertamente la O.s. di Soros, ma anche le agenzie per la cosiddetta difesa e sviluppo di libertà e democrazia promananti dai servisi d'oltre Atlantico, le ritrovate apertamente nei link offerti da molti parlamentari del governo italiano nonimato in carica, anche parlamentari di questa regione. Ecco che secondo me, in po' di sano stalinismo torna ad essere di attualità.
    Fraterni saluti e buona giornata da Anonymus de Anonymis.

    RispondiElimina