martedì 2 agosto 2016

Sante parole

Non è giusto e non è vero identificare l’islam con il terrorismo e la violenza. A me non piace parlare di violenza islamica perché tutti i giorni sui giornali vedo violenze anche in Italia ad opera di cattolici battezzati.

26 commenti:

  1. In Italia non e' mai stato ucciso un islamico perche' tale.
    Nei Paesi islamici I cristiani vengono sgozzat dagli islamicii in quanto cristiani, perche' rifiutano di convertirsi. Se un islamico si convertendo cristiano deve essere messo a morte.

    Ai non islamici è vietato l ingresso nelle moschee in particolare durante le preghiere, ci sono apposite cartelli a ricordarlo.
    Se il papa stesse zitto ogni tanto sarebbe meglio, specialmente per rispetto di tutti quei cristiani (ricordate gli operai copti egiziani sgozzati in Libia) donne e bambini decapitati stuprati e sgozzati.

    RispondiElimina
  2. Allora, secondo lei, noi dovremmo fare altrettanto?
    Gandhi non ha insegnato proprio niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non serve scomodare Gandhi, per chi si richiama al cristianesimo (come sembra fare l'autore del commento sopra) basterebbe l'insegnamento di Gesù Cristo...

      Elimina
    2. Non mi metta in bocca parole e pensieri che non ho affatto espresso.
      Il papa ha avuto l'indelicatezza di pronunciare parole maldestre, confuse e superficiali. Come si dice...contare fino a dieci prima di parlare. E' inutile allora parlare di sterminio di ebrei e visitare I lager. Uno si gira un attimo, conta le vittime dei femminicidi e scopre numeri uguali. Insomma...niente Shoah, niente Armeni trucidati, nessuna Srebenica...zero gulag...opla' è solo normale violenza casuale...
      Invece le cose esistono e vanno chiamate con il loro nome. Ed esiste eccome, all interno del marcescente Islam una corrente diffusa ovunque che predica lo sterminio dei non islamici. Ho strappano con le mie unghie dall ascensore di casa del mio condominio al centro del Cairo un adesivo di propaganda che intima va agli uomini di non stringere le mani alle donne perche' immonde. Si comincia cosi'.

      Elimina
  3. Combattere la violenza con la violenza produce solo altra violenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando uno vuole ammazzarti hai poche possibilità.O tagli la corda ma devi essere veloce, o cerchi di combattere e difenderti oppure ti fai uccidere senza opporre resistenza.Tra queste tre possibilità scelgo le prime due e lascio volentieri l'ultima ai vari bimbiminkia buonisti.Non è questione di razzismo,populismo ecc..ecc.. ma di sana salvaguardia della propria pellaccia. Ovviamente ognuno è libero di scegliere.

      Elimina
  4. Interessante teoria. Quindi quelli che si fanno saltare in aria o provocano comunque stragi quasi quotidiane lo fanno solamente perché sono persone violente. La religione (ancorché interpretata in modo fondamentalista) non deve essere considerata. Interessante... Per nostra fortuna non abbiamo ancora visto (almeno negli ultimi anni) un cristiano compiere uccisioni di massa nei confronti di musulmani perché tali. Non dobbiamo etichettare e generalizzare ma non possiamo neppure far finta che, coloro che compiono quasi tutti i massacri dei nostri giorni, lo fanno in nome di una specifica religione. Certo interpretando male la stessa. Quindi non mischiamo mele con pere perché non vanno assieme..... I morti sono morti e vanno tutti rispettati. Gli assassini non sono tutti uguali e non agiscono tutti con le stesse motivazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fosse solo guerra religiosa,i paesi cosiddetti "civili" avrebbero già risolto da tempo la faccenda, liquidando in quattro e quattr'otto isis, daesh, boko haram e compagnia bella.Se si va a guardare da dove arrivino armi,soldi e supporto logistico per questi gruppi terroristici ci si rende conto che qualcuno(media in primis) ci sta raccontando la storiella dell'orso. E a proposito di orso,gli unici che hanno preso sul serio a legnate questa banda di tagliagole,rompendo parecchie uova nel paniere di qualcuno sono stati etichettati come "cattivi".

      Elimina
    2. Attenzione...sgozzare un prete in chiesa, filmare e caricare sui social il video è gratis. Basta un coltello da cucina.
      Bastano un paio di ragazzotti imbottiti di hash, un paio di coltelli da cucina e una irruzione in una scuoletta elementare della provincia italiana...L hanno gia' fatto altrove...contro le donne, e le bambine che vanno a scuola, ogni giorno, in Afganistan...perche' per il loro Islam le donne sono esseri inferiori...

      Elimina
    3. Forse sono più pericolosi i ragazzotti imbottiti di alcol, coca o anfetamine che quelli di hash...Se non conosci gli effetti tieni il cesso..oh pardon,la bocca chiusa.

      Elimina
    4. Stia al suo posto sul cesso e non dia ordini. Tanto lei resta idiota anche se prende un'aranciata.

      Elimina
    5. Io starei volentieri sul cesso ma non conosco l'indirizzo de la tu mamma.

      Elimina
  5. Che sia una guerra di religione è quello che vogliono farci credere coloro che stanno dietro a tutto ciò e che sfruttano la dabbenaggine di qualcuno, promettendogli paradisi inesistenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puo' darsi che vi siano manipolatori, ma un paio di cose sono certe...Tutti I manipolati sono islamici, sono convinti di cio che fanno, e la promessa del paradiso è nel Corano. Maktoob.

      Elimina
    2. Sì, ma la cosa più inquietante sono i manipolatori. Chi sono, che progetto hanno in mente?

      Elimina
    3. Questo lo da l anonimo delle 14 59.
      Saranno I soliti slogan...I potentati bancari nascosti dietro le multinazionali e I venditori di armi sostenuti dall Arabia Saudita nostra alleata bla bla bla...

      Elimina
    4. Quando si leggono commenti stile anonimo delle 19.07 è molto difficile evitare gli insulti.Se il motto dice"non puoi combattere una querra se non sai chi sono i nemici"con questi fessi accecati dalle loro ferree certezze siamo belli e fregati. Una domanda a questi intelligentoni che hanno la verità in tasca: Dove si procurano i milioni di dollari per poter formare un esercito di terroristi ben equipaggiato? Non mi risulta che allah abbia una zecca privata e neanche che giochi in borsa.

      Elimina
    5. Caro intelligentone delle 19 40 di quali terroristi Ben equipaggiati sta parlando? Un armata brancaleone di banditi sanguinari con artiglieria disponibile ovunque da trafficanti d armi che pure la Corea del Nord produce...pagata con prevention del traffico di droga e del traffico di essere umani compresi I santi Pakistani di Gorizia. Si arriva in citta' si sgozzano gli abitanti si saccheggiano le case si confiscano le banche...si vendono le Donne come achieve e i bambini si vendono ai racket dei profile e dei trafficanti di organi. Con I proventi di questo operazioni si ricomincia il ciclo...traffico di droga e di esseri umani...schiave in vendita a bambini venduti a profile e trafficanti di organi...raccolta proventi...acquisto armi...e avanti...ripetiamo il loop o facciamo un disegno?

      Elimina
    6. Purtroppo ho il tel impostato in Arabo che deforma le traduzioni.

      Elimina
  6. Oltretutto la persecuzione per motivi religiosi è tra I fondamenti della Convenzione di Ginevra, pietra miliare del diritto d'asilo.

    RispondiElimina
  7. Mah, forse non tutto l'Islam è fautore e sostenitore del terrorismo e della violenza ma, un dato di fatto incontestabile è che, la maggior parte degli ultimi attentati su questo nostro tormentato pianeta, sono stati messi in atto da persone di religione musulmana, inneggianti alla guerra santa, al martirio, alla morte degli infedeli....mettere sullo stesso piano gli atti di costoro con quelli di cronaca nera è.....metteteci voi il termine. Non certo parole sante.

    RispondiElimina
  8. Aver posto tale frase al di fuori di un contesto è "pura follia": l'amministratore di questo blog dovrebbe fare ammenda!
    Mi sembra che la qualità del Forum si stia abbassando in misura consistente. Per favore correggete il tiro.
    Non lamentatevi poi della pochezza degli interventi.

    RispondiElimina
  9. Ah sí? E quale sarebbe il contesto?

    RispondiElimina
  10. A proposito di religione di pace.
    L'imam di Bari, Sharif Lorenzini, ha partecipato all'incontro in chiesa con i cattolici lo scorso 31 luglio dopo l'uccisione da parte di due jihadisti di padre Jacques Hamel nei pressi di Rouen. Lorenzini partecipando all'incontro nella cattedrale di Bari ha affermato: "Siamo tutti uguali, non importa il colore della pelle o il luogo dove siamo nati. Nessuna fede fomenta l'odio e provoca la morte - ha detto Lorenzin - L'Islam condanna il terrorismo: il suo nome deriva da Salam, pace, e chi dice il contrario sta soltanto strumentalizzando". L'imam poi è stato ospite di Maurzio Belpietro a "Dalla vostra parte". In collegamento, durante la trasmissione, è intervenuto anche Magdi Cristiano Allam che ha sottolineato un aspetto che in pochi hanno notato. Rivolgendosi verso l'imam di Bari, Allam ha affermato: "Bisogna dire cosa ha letto in chiesa. Lei, durante l'incontro in cattedrale, ha letto l'Aprente del Corano. Ovvero dei versetti che recitano queste parole 'Allah guidaci sulla retta via, la via di coloro che hai colmato di grazia, non di coloro che sono incorsi nella tua ira, né di coloro che vagano nell'errore". Poi Allam fornisce all'imam e ai telespettatori l'interpretazione dei versi: "Tutti i teologi islamici concordano sul fatto che 'coloro che hai colmato di grazia' sono i musulmani, 'coloro che sono incorsi nella tua ira' sono gli ebrei, 'coloro che vagano nell'errore' sono i cristiani. Quindi lei - rivolgendosi sempre all'imam - in chiesa ha di fatto letto versetti che riguardano i miscredenti, ovvero i cristiani e gli ebrei". L'imam ha ascoltato le parole di Allam con qualche imbarazzo. Il dubbio resta: la scelta della Sura de l'Aprente è stata una provocazione?
    Nelle invocazioni coraniche, durante la preghiera islamica, viene più volte invocata la vittoria sui miscredenti e gli infedeli. Rinvigorendo giornalmente, così, l’intolleranza verso i non-musulmani:

    "Signore, infondi in noi la perseveranza, fai saldi i nostri passi e dacci la vittoria sul popolo dei miscredenti". (2:250)

    "Signore, non ci punire per le nostre dimenticanze e i nostri sbagli. Signore, non caricarci di un peso grave come quello che imponesti a coloro che furono prima di noi. Signore, non imporci ciò per cui non abbiamo la forza. Assolvici, perdonaci, abbi misericordia di noi. Tu sei il nostro patrono, dacci la vittoria sui miscredenti ". (2:286)

    "Signore, perdona i nostri errori e gli eccessi che abbiamo commesso, rinsalda le nostre gambe e dacci la vittoria sugli infedeli". (3:147)

    “Ci affidiamo ad Allah. O Signor nostro, non fare di noi una tentazione per gli oppressori, Liberaci, per la Tua misericordia, da questo popolo di miscredenti”. (10:85-86)

    RispondiElimina
  11. Questo è un papa che piace solo a non cattolici. Paragonare i tagliagole islamici ai "fondamentalisti" cattolici è da pazzoide privo di senso della realtà. Se non facesse comodo ai potentati americani lo avrebbero già internato.

    RispondiElimina