lunedì 25 luglio 2016

Ronde

Leggo che esponenti della destra fanno ronde, alcune con cani, al Parco di Piuma o sul greto dell'Isonzo. Ma chi autorizza questi signori, illustri sconosciuti, a ergersi a tutela dell'ordine pubblico? Hanno una divisa? Hanno un mandato e di chi? Tutelano chi e da che cosa? Io non voglio essere difesa da Casapound o da chicchessia, per farlo ci sono le persone competenti e titolate. Non scherziamo con il fuoco ragazzi, perché si rischia di questi tempi di scatenare violenza, proprio quella che si dice di voler evitare. Sento crescere un clima intollerante, persecutorio e irrazionale che non fa per nulla bene al vivere quotidiano. Di apprendisti stregoni ne abbiamo visto troppi all'opera e ancora ne paghiamo le conseguenze. Quindi le ronde non possono essere autorizzate, punto.
adg

23 commenti:

  1. "si rischia di scatenare la violenza"??? Ma sta qua dove vive?? La VIOLENZA l'hanno già scatenata gli amici tuoi immigrati, falsi profughi mantenuti con le MIE tasse!! Addirittura un cigno hanno massacrato per divertimento! E la ragazza violentata a trieste e quella violentata a gorizia, udine, ovunque! E i furti, pestaggi, il bambino rapito a Padova.. E le uccisioni, accoltellamenti e bombe in Germania! Ma dove vive questa pazzoide?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivo proprio vicino a te, è questo che mi spaventa più di tutto.

      Elimina
    2. era una battuta? Vi divertivate cosi nel '68? Sono passati quasi cinquant'anni, non è ora di andare in pensione e smettere di ammorbare l'aria? Non avete ridotto sufficientemente male questo povero paese?

      Elimina
    3. Sembra però che il cigno se lo siano "magnato".... per dirla alla romana... ben cotto..
      Stato di necessità, una giustificazione ci sarebbe.
      mauro

      Elimina
    4. Gentile signor Mauro, ma anche no, considerato che, ospitati presso il CARA di Gradisca, costoro usufruiscono di colazione, pranzo e cena. Nessuno stato di necessità, forse uso e consuetudine da comprendere e da modificare ma, non da giustificare.

      Elimina
    5. Ma li hanno individuati poi i responsabili? Verrebbe quasi da dire: Dove sono gli ambientalisti? DOVe sono i verdi?

      Elimina
    6. Non hanno individuato né il responsabile della tentata violenza al parco piuma, né i responsabili dell' uccisione del cigno a gradisca.Purtroppo gli ordini arrivano da molto in alto e i subordinati che non hanno nessuna colpa devono eseguire.

      Elimina
    7. Gentile anonimo delle 23.04: non voglio assolutamente difendere gli autori del massacro del cigno ma il bracconaggio e le "uccellande" (caccia di volatili pennuti), sono ancora molto in voga nel nostro bel Paese.
      mauro

      Elimina
    8. Tra l'altro la caccia dei volatili è rivolta soprattutto alle specie protette e più belle: tordi, usignoli, fringuelli, cardellini, lucherini, frisoni (TUTTI CAMPIONI DI CANTO INOLTRE), finiscono melle tavole delle trattorie delle vallate del nord Italia.
      Restano solo passeracci (che oltre a non cantare sono duri e stopposi) , che vengono scartati se cadono nelle reti, gazze, ghiandaie, piccioni e corvi (pieno di corvi anche nelle autostrade) . Tra l'altro queste ultime specie mangiano e distruggono le specie belle e pregiate....
      Praticamente.... Ci aspetta un mondo di..... Corvi neri?

      Elimina
    9. Neppure il sottoscritto difende i nostrani predoni delle oramai sempre più sparute specie...considerato lo spreco alimentare che l'uomo produce, la caccia è un aberrante e folle divertimento. Intervenivo solo su quello "stato di necessità" da considerarsi ottima come battuta, ma non come seria giustificazione. Vigono delle regole, leggi e comportamenti etici e morali che sono necessari per l'essere umano perchè, purtroppo, un mondo senza regole non è fattibile, non ne siamo all'altezza...non tema comunque, di corvi neri non ne resterà traccia alcuna, vi è è una specie decisamente più vorace e prepotente...e non parlo dei gabbiani.

      Elimina
    10. Già, mi ero dimenticato dei gabbiani, da molti considerati gli spazzini del mare e .... dell' entroterra.

      Elimina
  2. Quindi se un gruppo di persone accompagna il proprio cane al parco o sul greto del fiume compie, automaticamente, un atto contro legge o quantomeno assolutamente condannabile. Viceversa quelli che urlano insulti o, peggio, aggrediscono coloro che (anziché avversari politici) ritengono loro nemici sono da considerarsi bravi ragazzi (mi riferisco ai personaggi che hanno "contromanifestato" in diverse occasioni a Gorizia e non solo contro la famigerata "destra xenofoba e razzista" o contro i "fascisti"). Meno ipocrisie. A mio giudizio bisognerebbe essere sempre a favore (immigrazione controllata e gestita, giusta solidarietà verso chi ha veramente diritto, sicurezza, lavoro, salute, onestà...etc) e mai contro (antirazzisti, antifascisti, antiberlusconiani, antileghisti, antitaliani, anticomunisti...etc).

    RispondiElimina
  3. Persone più intelligenti hanno consigliato di non chiamare le ronde, ronde, perchè sanno che è fuori dalla legge, ma "gruppo di amici che gira per certe zone sensibilizzando le persone sulla presenza di stranieri". Ecco a tutti i passeggiatori che vogliono sensibilizzare vecchiette indifese dai bruti mediorientali comunico di NON avvicinarsi, ripeto NON avvicinarsi se rasati, con rune tatuate, palestrati e vestiti di nero. Astenersi anche possessori di cani che non siano barboncini nani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avvicinarsi a chi od a che cosa? esiste la libertà individuale di aggregazione e movimento oppure vale solo per chi pare a lei?

      Elimina
    2. Non capisce? Molte persone non vogliono la vostra protezione, proteggetevi l'un l'altro, ma non arrogatevi il diritto di parlare a nome della "popolazione". Not in my name

      Elimina
    3. senti chi parla!!! Quanti della "popolazione" pensi che siano contenti di pagare le tasse per arricchire i clandestini ed i loro papponi delle onlus rosse?

      Elimina
    4. Allora andate in giro con un bel cartello appeso al collo. NON VOGLIO LA PROTEZIONE DI COLORO CHE NON SONO AUTORIZZATI. Così, se aggrediti (sperando che mai accada!!) eviterete di essere soccorsi da passanti non autorizzati. In ogni caso chiedete qualche informazione ai volontari della Croce Rossa oppure alle Forze di Polizia che intervengono quotidianamente alla caserma Cavarzerani a Udine!

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    4. A parte la provocatoria nota di Bertin, ancora ferma sulla carta ( non risultano ronde allo stato attuale )e irrealizzabile considerato che la competenza per l'ordine pubblico è demandata alle Istituzioni. Non credo sia il caso di strumentalizzarla....resta una provocazione punto e basta.

      Elimina