giovedì 5 maggio 2016

La Regione contro Romoli sui richiedenti asilo

Anche la Regione "attacca" Romoli sulla questione dei rifugiati e richiedenti asilo. Sottolinea l'immobilismo e l'ostruzionismo nei confronti di Medici senza Frontiere. E' una presa di posizione importante, da parte dell'assessore regionale competente, inserita nel contesto della ricerca di nuove strade per affrontare e possibilmente risolvere la questione dei profughi, attualmente sul territorio e prevedibilmente ancora in arrivo. Il problema è posto sul piano logico e non ideologico. Non si tratta di affermare se si sia d'accordo o meno con l'accoglienza o di proclamare la peraltro ragionevole proposta dell'accoglienza diffusa, bensì di prendere atto di una situazione che il Comune - volente o nolente - non può far finta di non vedere. I richiedenti asilo ci sono e alla loro presenza occorre dare una risposta precisa, quella che Romoli non ha ancora dato con convinzione e chiarezza perché altri (Caritas, Msf, Insieme con voi, Volontari vari, tutti senza guadagnarci neppure mezzo euro, alla faccia dei calunniatori seriali) - sollecitati da un naturale sentimento di umanità e giustizia - hanno messo a disposizione un alloggio confortevole al posto delle sdraie e delle tende sulle rive dell'Isonzo o delle frasche nei parchi cittadini.
ab

31 commenti:

  1. Non vi sembra strano che non si siano visti a Gorizia rifugiati siriani, quelli in sofferenza vera, che hanno perso la casa sotto le bombe, con donne e bambini, o ucraini ( la situazione nel paese è disperata), o egiziani, ora torturati, come Regeni docet, con molte donne incarcerate o uccise, ma solo I soliti pakistani maschi fannulloni a panza piena, sempre appesi all I phone per chat tare con casuccia? ( la loro famiglia è viva e le loro case intere e ben connesse a skype).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è strano!
      E quindi.....

      Elimina
    2. E quindi la regione fa chiacchiere strumentali.
      A Udine I pakistani gestiscono il racket di chi dorme nei rifugi improvvisati ( sotto passo stazione ecc...) che sono quindi remunerativi per loro...a ts afgani e pakistani si accoltellano dalla mattina alla sera per noia.,
      Nel frattempo, bimbi siriani feriti, senza gambe o senza braccia, patiscono nella miseria dei campi rifugiati in Grecia.
      Siamo stufi di sti pakistani che la regione faccia un piano per ospitare famiglie e bambini sofferenti, che tra l altro vogliono tornare in Siria.

      Elimina
    3. Ma siamo proprio sicuri che parlino solo e sempre col casuccia loro? Visto che la prudenza non è mai troppa, ogni tanto qualche piccola intercettazione e qualche controllo fatto con grande discrezione sarebbe opportuno, tanto per fare sonni tranquilli. Dall'altro capo del telefono ci saranno senz'altro mamme, fratelli, e parenti vari, ma ci potrebbe stare anche qualche califfo pazzo e bombarolo.

      Elimina
    4. Ed è per questo motivo che MSF sta a Gorizia...intelligence sotto copertura.

      Elimina
  2. Numerosi comuni, tra i quali Trieste, hanno istituito la Consulta per gli immigrati, organo consultivo del Consiglio comunale e della Giunta, che ha come finalità quella di favorire l'integrazione socio-culturale e civile nonché l'incontro e il dialogo fra le culture.
    Per il Comune di Gorizia, probabilmente, fantascienza o, peggio, un film dell'orrore.
    S.S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non confondiamo le cose. Soccorso e accoglienza rifugiati e/o consulte immigrati sono cose completamente differenti.
      Personalmente non vedo la necessita' in comuni piccoli di creare sovrastrutture che non fanno altro che catalogare e 'dividere'. E parlo da 'immigrato' italiano all estero.Gia' il concetto di 'immigrato' in Italia è dispregiativo...ghettizzare gli immigrati ufficialmente in consulte, consigli, gruppi è tristissimo.

      Elimina
    2. Le consulte sono un modo per riconoscere attenzione ad un problema. Conosco persone che ne fanno parte che non si sentono affatto "ghettizzate". Ma, si sa, bisogna sempre dare la lettura peggiore.

      Elimina
    3. un problema? La lettura peggiore è proprio la sua. Problema! Gli immigrati sono un problema e per questo devono stare in una Consulta a parte...
      guardi, l'ha servita lei un vassoio d'argento!

      Elimina
  3. Che strana questa nostra Regione che accusa, quando ad immobilismo sulla questione profughi siede in cattedra con il Comune....

    RispondiElimina
  4. Calunniatori? Forse coloro che denunciano gli interessi economici che stanno dietro al Sistema cooperativistico della Compagnia delle Opere (attenzione: che non hanno nulla a che fare con il "volontariato puro")? Non confondiamo caro ab. L'ambiguità delle parole non aiuta alla comprensione.
    Le osservazioni poste sopra richiederebbero delle risposte chiare e, possibilmente, trasparenti. Non insulti o sberleffi.

    RispondiElimina
  5. La politica di romoli e c
    sugli immigrati e stata cinica,ideologica e inconcludente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mentre quella della Regione, spicca per il pilatesco disinteresse...quindi, ha ben poco di che accusare..

      Elimina
  6. Intanto a Londra sta per essere eletto sindaco un mussulmano, figlio di un autista di autobus di origini pakistane...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altro che consulta!!!
      e del resto, gli USA hanno un presidente negro e con background islamico.
      il Brasile ha una presidente di origine bulgara, l'India una presidente del congresso italiana, l'Italia sta ancira alle consulte per 'dare attenzione ' al 'problema' ha ha!!!

      Elimina
    2. e che ha votato a favore dei matrimoni tra omosessuali.

      Elimina
  7. Risposte
    1. Peccato che quest'espressione tradisca l'età e l'appartenenza politica di chi l'ha scritta!

      Elimina
    2. Complimenti per la sagacia, peccato per l'inutilità della futile polemica! Se il blog si riduce a questo è meglio emigrare. Dove? Ma ad Aiello, cuore del Friuli con i suoi "onesti lavoratori".
      Si scherza ma, dietro il sorriso, un retrogusto di amaro: è possibile avere un dibattito serio senza le consuete prese in giro offensive nei confronti di coloro che esprimono posizioni difformi ai propri pre-concetti.

      Elimina
    3. Dire perfida Albione significa solo avere cultura

      Elimina
  8. Non pensa che il retrogusto di amaro ce l'abbiano anche quelli che leggono i suoi commenti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha ragione: eviterò, d'ora in poi, di collegarmi a questo blog cosi eviterò di amareggiare l'ambiente melenso che viene attratto dal pensiero unico che unisce ed omologa i ferventi seguaci del FG.
      Tutt'altra cosa del luogo di incontro e confronto tanto sbandierato!

      Elimina
  9. Non credo proprio che lo farà: si diverte troppo!
    Il punto non è quello che dice ma come lo dice. I suoi commenti tendono sempre a mettere in ridicolo le opinioni altrui e sembrano dettati più dal desiderio di screditare che non da un'autentica convinzione.

    RispondiElimina
  10. mentre a Londra, la città più moderna d'Europa, si fa sindaco un pakistano musulmano voi a Gorizia, la città (si fa per dire) più arretrata del mondo vi perdete sui pakistani che telefonano a casa...
    best wishes, Gorizia

    RispondiElimina
  11. Gorizia non è affatto la citta' piu' arretrata del mondo.
    Londra è, ed è stata, la capitale di uno sterminato Impero coloniale del quale il Pakistan ha fatto parte. Impero che come altri si è arricchito per secoli con il commercio degli schiavi (commercio tutt ora praticato, tra l altro dall Islam).
    Se le fa piacere ricordare, sua altezza Karim Aga Khan, facoltoso imam di una setta islamica pakistana, è cavaliere della Republica italiana. Sarebbe bello che I suoi pakistani se li mantenesse lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Londra senza pregiudizi Gorizia sogna l impero in Africa orientale e ha nostalgia della x mas
      Come si dice indrio come le...del can

      Elimina
    2. Peccato che il nuovo sindaco non sia figlio di ricconi ma di due lavoratori che si sono fatti il mazzo per farlo studiare.Al di là di tutto simbolicamente e uno smacco per i popoli dei reticolati

      Elimina
    3. Gorizia sta, purtroppo, vivendo un lento ma inesorabile declino (neanche tanto lento, in realtà). E, soprattutto, la mentalità dei suoi abitanti è ferma all'età della pietra.

      Elimina
  12. Alla Gran Bretagna si guarda anche per un altro evento importante: il referendum, ormai prossimo, per la permanenza all'interno della UE. Se dovessero prevalere i voti favorevoli all'uscita sarebbe un duro colpo per la sopravvivenza dell'Unione Europea.

    RispondiElimina
  13. Esce Uk entra la Turchia. Sarà il paese con il maggior peso in Europa dopo la Germania, per i suoi 80 milioni di abitanti.
    Sempre che, per dare prova di cosmpolitismo e mentalità aperta e altri slogan, non si annetta direttamente il Pakistan (200 milioni)

    RispondiElimina
  14. E' più probabile che usciremo tutti.

    RispondiElimina