domenica 24 aprile 2016

Scandalosa manifestazione di Casa Pound a Gorizia, il 25 aprile

Scandalosa manifestazione di Casa Pound il 25 aprile alle 13.30 al Parco della Rimembranza dal titolo “In ricordo dell'eccidio comunista nelle nostre terre”. In una giornata in cui si ricorda la liberazione del paese dai nazifascisti che seminarono terrore e morte al confine orientale, in cui si ricordano i tanti partigiani che  morirono per la libertà del paese contro la dittatura di Mussolini, la manifestazione in una città medaglia d'oro della resistenza è una inaccettabile provocazione ed un oltraggio. Viene da chiedersi chi dia l'autorizzazione a simili manifestazioni proprio in questa giornata. Gorizia purtroppo ritorna ad essere un laboratorio di iniziative revisioniste e fasciste che hanno l'unico scopo di lacerare la realtà cittadina. Altrochè pacificazione: qui si vuole offendere i sentimenti democratici di una larga parte della città, proprio nella giornata in cui si ricorda la fine del ventennio fascista e della guerra. Chiediamo alle istituzioni nate dalla Resistenza e alle forze democratiche di opporsi a questa deriva politica della nostra città. 
adg

12 commenti:

  1. Qui si supera un limite che dovrebbe essere invalicabile.

    RispondiElimina
  2. Grazie a una Giunta di ESTREMA DESTRA

    RispondiElimina
  3. bisognerebbe indagare chi ha dato l'autorizzazione alla manifestazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cosa vuoi indagare? Bisogna chiedersi che cosa stiamo facendo noi per far crescere una cultura diversa che eviti inutili e opportunistiche contraddizioni. Purtroppo il Forum, molto attivo fino ad un anno fa, si sta rarefacendo. Cosa sta succedendo?

      Elimina
  4. Scusate, ma a Gorizia che fà l'opposozione?
    Esiste un'opposizione politica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, purtroppo non esiste più. Il PD si allea con l'UDC, partito che accredita il vice-Sindaco (a sua volta fuoruscito da Forza Italia cinque anni fa). Il Movimento 5Stelle è scomparso nella nebbia, il Forum, piano pianino, si è affievolito, i gruppi della Sinistra compaiono solo occasionalmente in presenza di CasaPound, gli Sloveni si arroccano a difesa dei loro interessi. E poi ci si chiede il perché questa cittadina diventi sempre più insignificante.
      Ma non dimentichiamo i nostalgici dei Cattolici Democratici e dei vecchi Circoli exDC, con i loro incontri e i loro convegni, pronti ad esprimere candidati di "antica tradizione".

      Elimina
  5. Forse la città diventa insignificante perchè non partecipa a nulla e si limita a scrivere su FB, pensando che questo riassuma l'idea del fare. Finchè ci si limita a fare i soloni con il cellulare in mano, non cambiera mai nulla. Ho visto le iniziative del referendume e quelle antifasciste e si è sempre in quattro gatti, mentre si scrive che le sedi dei fascisti vanno chiuse con la forza. Ma forza di chi? de che? Basta digitare e parlare male di chiunque cerchi di fare qualcosa. Dove erano gli antifascisti quando casa pound manifestava il 25 aprile? Forse a consumare il pranzetto festivo e a postare il cibo su Fb. Andate a quel paese.

    RispondiElimina
  6. Siamo un po' rimasti indietro con il concetto del fascismo.Ci immaginiamo ancora mussolini, il saluto romano,faccetta nera...certo esistono ancora,ma sono pochi feticisti di un passato che non ritorna più, al massimo possono servire come utili idioti (ma fino un certo punto). Il nuovo fascismo ha cambiato le sue sembianze, veste in giacca e cravatta ha le sue sedi alla bce nei consigli di amministrazione delle grandi banche, a wall street, alla commissione europea, alle riunioni della trilaterale,e i nuovi duci si chiamano soros e rotshild.

    RispondiElimina
  7. Vogliamo parlare anche di quanti agenti della Polizia e Carabinieri sono impegnati per la garantire la sicurezza.
    Magari avrebbero cose più serie da fare.

    RispondiElimina
  8. Infatti. Dovrebbero essere al servizio della costutuzione antifascista e dunque non concedere i permessi a manifestare, almeno fino a quando non cambieranno la carta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le forze dell'ordine sono al servizio dello Stato ( non dell'antifascismo ), sono al servizio di tutti i cittadini italiani, di qualunque etnia, razza, sesso, fede religiosa e politica...sono al servizio di tutti, indistintamente e, faccio presente che, non rilasciano permessi per manifestare, non spetta a loro. Tenga inoltre presente un altro piccolo particolare, piaccia o meno ma casa pound è una associazione riconosciuta legalmente dallo Stato Italiano...almeno per ora.

      Elimina
  9. Appunto. E' proprio questo il problema.

    RispondiElimina