mercoledì 27 aprile 2016

Fermare ogni provocazione neofascista...

Comunicato stampa ufficiale del Forum per Gorizia:
L'antifascismo non è una posizione politica accanto a tante altre, ma una condizione di appartenenza allo Stato democratico, fondato sulla Costituzione Repubblicana. Per questo riteniamo che l'iniziativa proposta il 25 aprile da Casa Pound presso il parco della Rimembranza di Gorizia non abbia nulla a che fare con la pietà nei confronti dei defunti, ma che si sia trattato esclusivamente di una premeditata provocazione. Ci si chiede anche perché tale manifestazione di un gruppo se-dicente neofascista sia stata autorizzata in una data così simbolicamente pregnante, mentre siano stati invocati cavilli burocratici per non autorizzare quella di chi voleva ribadire la storia antifascista della città. Si vorrebbe una chiara dissociazione da tale provocazione da parte di tutte le forze politiche cittadine, ribadendo la necessità che il sindaco e tutti coloro che siedono in consiglio comunale - di sinistra o di destra - riaffermino la loro chiara posizione antifascista, senza la quale si porrebbero al di fuori della legge e del dettato costituzionale. L'unico modo per fermare la deriva neofascista e neorazzista è l'isolamento dei provocatori da parte di tutte le forze partitiche e politiche che si riconoscono nel giuramento di fedeltà alla Costituzione solennemente e pubblicamente proclamato dal sindaco nell'atto d'inizio del suo pluriennale mandato amministrativo.
Forum per Gorizia

17 commenti:

  1. Usano ogni mezzo per fomentare l'odio, povera la nostra Gorizia.

    RispondiElimina
  2. Mi chiedo: quanti di coloro che siedono in Consiglio comunale si ritengono antifascisti? Visto l'interesse e l'impegno posto nella loro attività di consiglieri ritengo che molti di loro non si siano posti neppure il problema se esserlo o no.
    Ma perché una persona si impegna alcuni mesi ogni cinque anni per farsi eleggere? Le attività di incontro e di confronto anche all'interno dei vari partiti sono limitate al conformismo imperante e all'obbedienza ad alcuni capi, per lo più esterni allo stesso Consiglio.

    RispondiElimina
  3. A quelli che dicono che i veri fascisti sono quelli della finanza, ricordo che il fascismo ha utilizzato sia le squadre, sia i soldi degli industriali. Per quanto riguarda il consiglio comunale per me è scandaloso che i partiti non abbiano preso le distanze dalla manifestazione permessa il 25 aprile. Manco un comunicato stampa, nulla! Sono quelli che per loro è meglio lasciar perdere, non bisogna nè aderire nè sabotare,nè con lo stato nè con le br, bisogna far finta di niente, chiudere gli occhi forte forte che dopo va via. Tra chi ignora e chi imbraccia il cellulare non so chi è peggio.

    RispondiElimina
  4. Aumenta di anno in anno l'indifferenza delle istituzioni, dei partiti e della TV per la festa della Liberazione. L'altro giorno all'alzabandiera, piazza Vittoria era vuota.
    Eppure Gorizia è medaglia d'oro della Resistenza e dalla Resistenza è nata la Costituzione e dalla Costituzione sono nati gli scioperi, le manifestazioni e le leggi che hanno fatto nascere il welfare urbano: casa, scuola e sanità pubbliche, servizi alla persona per tutti i cittadini. Grandi conquiste, quando Gorizia scendeva in piazza.
    Oggi di case popolari non se ne fanno più, le scuole non hanno più fondi e ci si cura peggio e si muore prima. Ci dicono che abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità e che i giovani andranno in pensione a 75 anni. Non riescono ad immaginare un futuro diverso delle liberalizzazioni, dalla privatizzazione dei servizi pubblici e dalla vendita del nostro patrimonio.
    Per questi motivi ci nascondono la lezione della Resistenza.
    Perché la Resistenza ci ha insegnato che le cose possono cambiare con le scelte che facciamo, che per quelle scelte dobbiamo batterci e che bisognerà scegliere da che parte stare. Quando Gorizia ritornerà in piazza.
    PS

    RispondiElimina
  5. Trovo davvero inopportuno e squallido che Casapound prendi INIZIATIVE nel giorno dell'anniversario della liberazione d'Italia dal Nazifascismo.
    Che a Gorizia ci sia una Sede di Casapound, manifestazioni della x mas, ma chi c'è dietro a tutte queste provocazioni?

    RispondiElimina
  6. tante belle considerazioni, però, scusatemi, ma io di una democrazia come quella italiana non so cosa farmene.

    RispondiElimina
  7. capisco le critiche alla democrazia che non funziona, ma l'alternativa non può essere il ritorno delle formazioni di estrema destra che mettono le reti al Brennero e vogliono fare i controlli sui treni già in Italia. Con questi si va dritti alla guerra. Per quanto riguarda Gorizia è un terreno di prova proprio dell'estrama destra, del revisionismo sui poveri ragazzi della Decima mas presunti difensori dell'italianità quando erano agli ordini dei nazisti, delle balle delle foibe a corno di rosazzo,dei nomi finti sul lapidario, dei presunti documenti inediti degli archivi che risalgono agli anni '70. D'altra parte abbiamo avuto Peteano, il dirottamento di Ivano Boccaccio a Ronchi, i depositi di armi di Gladio, ecc. Gorizia è sempre stata dentro alla strategia della tensione.

    RispondiElimina
  8. Per vincere il fascismo nelle sue variegate forme vanno difese concretamente, non solo a parole o con scampagnate, le conquiste che hanno parificato le persone ai cittadini titolari di diritti e non solo di beneficenze e di privilegi: il lavoro, l'istruzione, la salute ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero e succederà quando - come scritto più sopra - gorizia tornerà in piazza

      Elimina
    2. In effetti il fascismo ha forme molto variegate.Dopo aver mandato a zappare la terra i vari neorepubblichini_teste vuote di casa pound si dovrebbe procedere allo smantellamento del pd renziano e alla sue varie quinte colonne tipo rifondazione che in alcuni comuni isontini hanno giurato fedeltà al partito di renzi per le prossime comunali.Finirà che per evitare il "pericolo" cinquestelle (inesistente nelle nostre desolate lande) si formerà una grande ammucchiata,pardon,coalizione tra lega, pd, italia dei valori, popolo delle libertà,rif.comunista, casapound,centri sociali e jihad islamica. Tutto fa brodo.

      Elimina
    3. Ho visto anch'io l'articolo del Piccolo che conferma l'appoggio di Rifondazione al PD in quel di Monfalcone. Si spera di continuare una tradizione familiare: per chi ha memoria, prima la madre e poi la figlia! Passano le Giunte ma i nomi sono sempre quelli.

      Elimina
    4. Credo che per vincere le prossime comunali a Monfalcone la nuova fascio-sinistra oltre all'appoggio dei venduti di rifondazione dovrà chiedere aiuto anche alla nuova camorra organizzata e alla fratellanza musulmana.

      Elimina
  9. a Trieste SEL sostiene Cosolini e non ha in programma la chiusura della Ferriera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! Così si potrà affermare di aver vinto! Nella nebbia anche i colori (valori) svaniscono ma, nell'intruppamento, si ha una buona probabilità di vincere e spartirsi la tortina per i prossimi 5 anni.

      Elimina
    2. Perciò cari adepti del forum per le prossime comunali a Gorizia preparatevi a vendere il posteriore al PD,altrimenti niente poltroncine.(Qualcuno più furbo ha già traslocato verso Aiello in cerca di miglior sorte).

      Elimina
    3. Sai dove devi posizionare le tue belle poltroncine ?

      Elimina