domenica 28 febbraio 2016

S Fascio pubblico

Se il buon giorno si vede dal mattino c'è da rimettersi le coperte sino alla testa. Guardando il giornale di oggi e consultando i social si può osservare il ruolo nazionale ed internazionale di Gorizia in tutta la sua lucidissima chiarezza: il tribunale chiuderà, l'ENI è sotto accusa dopo che le autorità pubbliche le hanno venduto Isogas e arrivano bollette stratosferiche a pensionati e lavoratori; nonostante si sapesse da 99 anni, il centenario della prima guerra mondiale si celebra con un Calvario che frana e che è più fragile di un secolo fa; i giovani del blocco studentesco, ringalluzziti dagli onori presentati alla decima mas e alla benevola attestazione di coraggio tributata da esponenti pubblici a casa pound manifestano liberamente chiedendo il licenziamento di una persona, con rune mascherate da tartarughe e slogan solari come”Assaltando Rideremo”: un tuffo sorridente nel terzo millennio; tutto questo naturalmente con i negozi chiusi, la gente che scappa, l'ascensore petaloso e il Carnevale che non si riesce a fare, nonostante si avvicini la pasqua. Siamo sì in Europa, ma in che secolo? 
adg

11 commenti:

  1. Per me la destra non si dovrebbe presentare alle elezioni dato il disastro che hanno combinato. L'unica chance è che si mettano con il pd con un sindaco di quelli come Sala o Marchini, che vanno bene a tutti e persone così a go ce ne sono a bizzeffe.

    RispondiElimina
  2. Il futuro del tribunale lo può decidere una giunta comunale?Evidentemente secondo adg sì.La ceusa dei movimenti franosi sul calvario è causa sempre della giunta comunale in carica?Ovviamente sì anche in questo caso ma vale solo per Gorizia e tutti gli altri comuni che nel loro territorio sono soggetti a movimenti franosi possono dormire sonni tranquilli.Non condivido per nulla le iniziative del blocco studentesco,ma a bologna un 'altro blocco studentesco pratica gli stessi metodi con dei docenti che "non la pensano come loro" tuttavia visto il colore politico di questi ovviamente tutto va bene.

    RispondiElimina
  3. Infatti. Va tutto più che bene visto che Panebianco ha quelle posizioni politiche a favore della guerra in Libia. Non si capisce perchè sia proibito contestare. Anche a Venezia la Fornero è stata contestata, magari da qualche stuente con il padre esodato.Non poteva? Tutti possono dire quello che vogliono e zittire gli altri? Panebianco poteva rimanere a parlare, senza urlare al vulnus democratico che lui stesso viola andando contro l'articolo 9 della costituzione. Il conflitto è il sale della democrazia. Blocco studentesco si rifà invece a ideologie non ammesse dalla costituzione, richiamandosi al fascismo. La nostra carta è nata dalla resistenza al fascismo o ce lo dimentichiamo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Panebianco non è stato contestato,ma gli si è impedito di fare lezione che è una cosa completamente diversa.I collettivi universitari vorrebbero dei professori a loro immagine e somiglianza e con le loro stesse idee politiche?é normale alora che i cervelli fuggano e i cretini(futura classe dirigente)rimangano.

      Elimina
  4. Il tribunale non si può fare nulla, il calvario nemmeno, l'ascensore neanche, il welfare men che meno, il carnevale dipende dal tempo, l'economia dall'america, la disoccupazione da wall street, ma ci spiegate cosa fate ancora in consiglio comunale?

    RispondiElimina
  5. Speriamo che alle prossime elezioni il Forum partecipi alle elezioni comunali e le vinca: finalmente vedremo la città ripopolarsi, le attività commerciali rinascere, gli immigrati trovare sempre una sistemazione, l'ascensore al castello sparire nel nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti piacerebbe, vero? Invece niente: sarete costretti a governare voi fino alla morte e a tenervi afgani, pachistani, ascensori e case diroccate

      Elimina
  6. e poi per questi fasci il Renzi del partito della nazione gli sta programmando a Predappio un obbrobrioso monumento all'innominabile duce, vedere per credere sul seguente link di sputnik in italiano: http://it.sputniknews.com/mondo/20160222/2148483/predappio-mueo-fascismo-mussolini.html.- Come dicevano i nostri fratelli maggiori: a 'dda venì Baffone!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che i fratelli maggiori mi sa che erano i nonni

      Elimina
  7. nonni più giovani d'animo dei fasci bamboccioni e dei rottamatori

    RispondiElimina
  8. Nazione sinistra ta....L'onestà è lodata, ma soffre il freddo...dal momento che da noi, ormai, santissima è la maestà delle ricchezze, anche se tu, funesto Denaro, non hai ancora un tuo tempio, anche se noi non abbiamo ancora eretto altari al dio Quattrino, così come alla Pace, alla Fede, alla Vittoria, alla Virtù, alla Concordia, ch'ora riecheggia soltanto, quando si fanno visite al suo nido....non s'intravede alcun ideale politico ergersi a baluardo, solo una nauseante ripetizione del passato.

    RispondiElimina