venerdì 18 dicembre 2015

Gentile politologo, ...

Non soltanto ho avuto occasione di conoscere la competenza come giornalista e poi come amministratrice, ma ho anche una grande stima di Mara Cernic come persona con un ruolo importante nella città e nella provincia di Gorizia. 
Detto questo, ho trovato divertente scoprire nell'odierna dichiarazione al Piccolo di Fabio Gentile che la vice-presidente della Provincia sarebbe la mia "candidata ideale" per le prossime amministrative di Gorizia.  Forse il nostro fine umorista, nonostante decenni di carriera politica locale, non conosce molto bene il quadro delle posizioni partitiche della città. E forse si diverte - nulla di male, per carità! - a indovinare retroscena e a perlustrare intenzioni nascoste.
In realtà no, mi dispiace per le sue aspirazioni di politologo. In primo luogo la dizione "minoranza" non mi appartiene, di solito parlo di "comunità slovena". E poi nella mia mente - quando ho dichiarato che il prossimo sindaco di Gorizia dovrebbe essere donna, slovena o almeno in grado di comprendere e farsi comprendere, non c'era ancora alcun volto e alcun nome. 
Prevedendo che il futuro di Gorizia possa essere pensato soltanto insieme agli abitanti di Nova Gorica e dintorni, ritengo logicamente che sia indispensabile che chi amministra possa esprimersi senza difficoltà nelle due lingue, ancor meglio se anche in friulano. E la proposta di una donna non è legata alla preoccupazione di rispettare quote o questioni di parità di genere. Semplicemente, dopo 70 anni di amministrazione retta da un maschio, potrebbe essere utile cambiare e portare alla guida della città una donna. Chi? Per il momento non lo so e anche se lo sapessi non lo direi...
Andrea Bellavite

14 commenti:

  1. Ma se il problema è tutto lì,proporrei come candidato sindaco Marine Le Pen,così le quote rosa(anomalia tipica italiana)sarebbero rispettate e dopo 70 lunghi anni si potrebbe avere un sindaco donna.O per forza un sindaco donna deve essere di pseudosinistra?Se la signora le Pen non ha tempo potremmo scomodare la Santanchè,oppure la Meloni.

    RispondiElimina
  2. Oppure anche la Romano,forse a Bellavite non sarà simpatica,ma sempre donna è...

    RispondiElimina
  3. Non mi risulta che nessuna delle donne citate conosca la lingua slovena...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un requisito sia almeno la conoscenza della lingua italiana, soprattutto del congiuntivo e del condizionale. Escluso chi dice "piuttosto che" sia in italiano sia in qualunque altra lingua.

      Elimina
    2. Guardi ci accontentiamo di una che beva vino,bestemmi e tiri sonori rutti a tavola,Siamo dei sempliciotti e ci accontentiamo di poco.

      Elimina
    3. Su quello non ci piove: volete proprio il minimo sindacale.

      Elimina
  4. Gospa Mary Poppins, trovata!

    RispondiElimina
  5. Uomo o donna, illeterato/a o prof. universitario, QI limitato o Mensa,basterebbe trovarne uno/a con caratteristiche come l'onestà, capacità e competenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece di fantasticare sui candidati del Forum, perchè non pensano al loro di candidato? Sicuramente sarà maschio, con spiccata identità nazionale e cattolica,monolingue e in continuità con questa giunta che tanto bene ha fatto alla città

      Elimina
    2. L'auspicio mio, era rivolto all'intero panorama politico cittadino, senza parteggiare per il forum o per l'attuale giunta e, le caratteristiche di cui sopra, le considero come basi essenziali per qualsiasi politico che voglia chiamarsi tale...praticamente utopico nella nostra attuale realtà...

      Elimina
  6. E vecchio, terribilmente vecchio dentro...

    RispondiElimina
  7. Se non trovate un candidato che conosca lo sloveno e il friulano, speriamo che almeno parli l'inglese come Renzi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E voi non candidate quello che dice sempre se sarebbe...

      Elimina
  8. la destra ha paura di future candidature del Forum, immaginatevi il Pd che sempre più gli assomiglia,... alla destra.

    RispondiElimina