domenica 11 ottobre 2015

Not in My Name

Da qualche giorno viene male a leggere il giornale. L'arroganza della nostra amministrazione ha raggiunto livelli inimmaginabili. I signori sindaci e assessori, quando parlano di Gorizia, devono ben mettersi in testa che c'è una parte consistente dei cittadini (che tra l'altro hanno agito al loro posto per un anno) che stanno male a sapere che con pioggia, vento e freddo ci sono essere umani costretti a dormire per strada. Quindi ripetiamo: not in my name”.

Gli amministratori dovrebbero svolgere il loro ruolo per tutta la città, mentre da tempo hanno dimostrato di essere solo esponenti di una destra irrazionale e incapace, che sa dire solo no, come ossessivamente ripetono Romoli e Del Sordi, che davanti all'immigrazione che investe tutta Italia, tutta Europa e molti comuni della regione, tra cui Trieste e Udine, sono solo capaci di dire “state attenti, che stiamo perdendo la pazienza”. Invece noi la pazienza l'abbiamo già persa da un pezzo: questi signori che ci sgovernano sono capaci soltanto di alimentare paranoie: tutto è contro Gorizia: Stato, Provincia, Regione, Mondo Intero. E intanto non vogliono nemmeno i minori non accompagnati, che la legge impone di accogliere, mettendo il naso anche in una struttura che non appartiene al Comune. 

Sarebbe ora che la Prefettura dicesse basta e che gli altri sindaci facessero sapere a Romoli che loro i profughi li accolgono, a differenza sua, che fa fare loro i bisogni nei cespugli e poi si lamenta che non c'è decoro.

adg

5 commenti:

  1. Se fossi un profugo dopo circa un anno di notti all'addiaccio avrei capito da solo che forse gorizia non è il posto che fa per me,e me ne sarei andato da qualche altra parte.Evidentemente c'è qualche motivo a noi sconosciuto che trattiene questi fantomatici profughi in questa valle di lacrime.Cosa sarà mai?La bellezza del posto?Il suo clima mite e favorevole?La possibilità di occupazione??.O forse questa gente viene trattenuta solo per alimentare una becera campagna politica e (prossimamente)elettorale contro la giunta uscente? Per quanto riguarda il perdere la pazienza,in tutta europa ormai la gente si sta rendendo conto che questo esodo di dimensioni bibliche è stato studiato e pianificato a tavolino per portare quasi l'intero continente in un'ulteriore fase di instabilità economica e politica.Dividi et impera,e se per arrivare a questo si deportano letteralmente centinaia di migliaia di persone con annessi terroristi mescolati insieme alla massa di disperati ben venga,tutto fa brodo.
    PS Intanto prosegue il taglio selvaggio alla sanità isontina,si tagliano ambulanze e auto mediche.La nostra salute è un costo,nonostante le tasse che i cittadini pagano,mentre i profughi possono essere una buona fonte di guadagno,e ai soldi si sa nessuno ci sputa sopra(buonisti compresi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il motivo per cui stanno qui è la presenza della commissione. Per quanto riguarda i soldi, va benissimo. Che la gente si muova dove e quando vuole, come avverrà adesso con le merci e con i nuovi trattati. per quanto riguarda la sanità, è vero, ma i problemi di un paese come l'italia non sono gli afgani, ma leggi sbagliate, corruzione, evasione fiscale, incapacità delle classi dirigenti, distruzione dello stato sociale. Anche questo lo vogliono a Kabul, dove continuiamo a stare spendendo maree di soldi per missioni umanitarie che non hanno alcun senso?

      Elimina
  2. Si, penso anch io, fuori da ogni ragionevole dubbio, che ormai qualcuno usa I profughi come burattini, qui a Gorizia.
    Anche il sindaco l ha capito, ovviamente.

    RispondiElimina
  3. Sul fatto che I profughi siano buona fonte di guadagno e quindi utile 'volano per l economia di Gorizia', questo forum non manca mai di ricordarcelo periodicamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si perde come sempre l'idea principale. Gli amministratori di Gorizia non sono i portavoce di Fratelli d'italia o casa Pound quindi devono tenere in considerazione tutti i punti di vista. Ce la ricordiamo Silvana Romano che ha dato dei vigliacchi a chi manifestava contro i fascisti del terzo millennio? In qualsiasi città d'italia avrebbe dovuto dare le dimissioni, tranne che a Gorizia.

      Elimina