lunedì 14 settembre 2015

Genni e Hamid, amore e speranza

Sotto il bobolar di Staranzano si è verificato ieri, domenica 13 settembre, un vero avvenimento. Genni e Hamid hanno presentato a un'autentica folla di amici e conoscenti la loro figlia Mina e si sono sposati davanti al celebrante Ivo e a una grande comunità riunita. Hamid viene dall'Afghanistan, ha camminato molto sulle pericolose strade d'Europa prima di raggiungere l'Italia e il Cara di Gradisca d'Isonzo. Genni è stata una delle più attive promotrici delle politiche d'accoglienza in Regione, sempre presente nelle lotte contro il Cpt e il Cie, sempre attiva con la Tenda per la Pace e per i Diritti, dalla parte degli impoveriti e delle vittime dell'ingiustizia. Si sono conosciuti così e i loro destini si sono incrociati, come ben evidenziato nella bellissima cerimonia. I canti, le poesie, i segni simbolici molto evocativi hanno riempito la mente e il cuore di gioia. Nel momento conclusivo, la condivisione del pane fra tutti i presenti, non pochi avevano gli occhi lucidi e i fazzoletti a portata di mano. Non si tratta di una favola a lieto fine, i due neo-sposi sono molto concretamente  impegnati in prima fila nella lotta nonviolenta contro la pseudocultura del rifiuto e della chiusura. Insieme hanno generato una nuova vita, alla quale hanno dato il nome afghano di "pace" e insieme si pongono al servizio della vita di tante persone che sono state private di tutto, anche dello stesso diritto di vivere e di amare. Un augurio enorme a Genni e Hamid anche da parte di tutti coloro che si riconoscono nelle proposte del Forum per Gorizia. Il vostro cammino è anche il nostro cammino, buona strada!
Andrea Bellavite

1 commento:

  1. THREE IMPORTANT RIGHTS


    Three Rights which, in my opinion, should be preserved:
    .
    1 - The right to Mono-parenthood in Traditionally Monogamous Societies: see the blog "The Origin Of Sex-Taboo". [in English]
    .
    2 - The right to veto who pays (the taxpayer) - Semi-Direct Democracy: see the blog "Fim-da-Cidadania-Infantil". [in Portuguese]
    .
    3 - The right to survival of indigenous identities: see the blog "50-SEPARATISM-50." [in English]
    .
    .
    .
    P.S.
    The separatists-50-50 doesn't seek pretexts to deny the Right to survival of others one... the separatists-50-50 only claim the Right to survival of Indigenous Identities (read: the 'globalization-lovers' must respect the rights of others one... and vice versa!)



    F.R.A.R.

    RispondiElimina