martedì 14 luglio 2015

Qualche riflessione sull'Islam

Una campagna mediatica senza precedenti tende a criminalizzare una grande religione e in alcuni territori della nostra Regione si giunge perfino a collegare l'arrivo dei richiedenti asilo pakistani e afghani con un progetto occulto di islamizzazione progressiva dei paesi del Friuli. In realtà, chiunque abbia un minimo di buon senso non potrebbe associare le imprese criminali di un piccolo gruppo di terroristi finanziati non si sa bene da chi con una fede dalle radici molto profonde che coinvolge attualmente circa due miliardi di persone che vivono - nella stragrande maggioranza dei casi pacificamente - in ogni parte del mondo.
Ciò che invece dovrebbe far riflettere è un fenomeno del quale si parla poco, il fascino che l'Islam esercita sulle nuove generazioni del continente europeo. Per molti ragazzi la parola del Corano e soprattutto la meditazione dei sufi coincidono con la scoperta di una spiritualità e una saggezza di vita ormai quasi totalmente dimenticate nell'effimero mondo della cosiddetta civiltà occidentale. Vi ritrovano insegnamenti di vita, indicazioni precise su come vivere i propri sentimenti, soprattutto un'idea del divino talmente elevata da rendere loro impossibile perfino pronunciarne il nome. In particolare si sentono richiamati a un'etica della responsabilità dove le scelte del bene e del male non sono determinate dall'obbedienza a un'autorità esterna bensì alla propria coscienza chiamata a risponderne soltanto davanti all'"Onnipotente Misericordioso".
Qualcuno dirà: ma non c'era già la proposta cattolica, con il suo catechismo, i comandamenti e le altre regole morali? O altri invocheranno la nobiltà della morale laica che si è diffusa ovunque dai tempi della Rivoluzione Francese in poi...
Appunto, questi soggetti che hanno determinato la cultura di una parte significativa del Pianeta per tanti secoli, dovrebbero domandarsi perché il mondo giovanile si senta attratto oggi da una proposta che percepisce - forse perché i canali tradizionali hanno continuato a proporre una caricatura dell'autentica fede cristiana o della validità dei principi dell'uguaglianza, della fraternità e della libertà - come una risposta autentica e convincente al bisogno di amore, di verità, di una luce in grado di illuminare tutti i recessi della vita.
Da una parte quindi si fa di tutto per instillare nella mente della gente la perversa idea della presunta inferiorità e pericolosità dell'Islam, dall'altra non ci si accorge di quanto questa religione stia entrando nel cuore delle persone. E non certo per un "comblotto" finanziato dai paesi dell'opec, ma per la capacità di rispondere ai problemi più veri dell'esistenza umana.
ab

42 commenti:

  1. Bravo Andrea,condivido nel mio blog,Grazie
    Vieni a farmi visita,ti aspetto,Olgica

    RispondiElimina
  2. Cosa non si fa per rivitalizzare un blog sonnecchiante! Infatti, come già fatto notare da un altro lettore, qui ci si scatena quasi esclusivamente a parlare di islam, pachistani e afghani. Nel merito del post, io sono laicamente ateo! GM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere laicamente ateo per l' Islam è un abominio.
      Testa tagliata subito e senza tante cerimonie.

      Elimina
    2. ab: missione compiuta! Blog di nuovo scoppiettante! Per il simpatico qui sopra: quindi io, testa di...mozzo ( verbo mozzare, non nome comune ). Buon proseguimento di tenzone a tutti. GM

      Elimina
  3. I nostri media ci dicono ogni giorno che i terroristi dell'isis conquistano sempre più città e territori.Non semra sia proprio così,almeno in Siria
    https://aurorasito.wordpress.com/2015/07/14/siria-le-operazioni-dal-5-al-13-luglio-2015/

    RispondiElimina
  4. L' Islam, che si ricorda per l ennesima volta, non è una religione ma una forma di governo che non ammette compromessi, quando risponde ai problemi più veri dell' esistenza umana, li risolve eliminandoli alla radice. Tutte le risposte sono nel Corano. Non fare domande, non cercare altre soluzioni, non pensare. Chi lo fa, finisce impiccato o decapitato.
    L' Islam non concepisce il concetto di 'diritti umani', ed è per questo che sono milioni le persone in fuga dai paesi islamici. Non esiste il concetto di 'bene comune', di 'responsabilità individuale e sociale'. Nulla.
    ' L' Islam' attrae i giovani perchè dice cosa fare e cosa non fare. E' facilissimo. Non devi pensare a niente, devi solo obbedire alle istruzioni. Pratiche, di disciplina e vita quotidiana.
    Cosi' i disadattati sociali, le menti deboli, i deboli, trovano la soluzione al loro disadattamento.
    Tutti i fanatici 'islamici' sono disadattati borderline, sfigati che trovano autorealizzazione.
    al contario delle ideologie secolari (fascismo, comunismo), peraltro recentissime, fabbricate da menti umane, e che hanno bisogno di leader egopatici ultramaschilisti dall'ego smisurato e abnorme per potersi diffondere,
    ' l 'islam' , tramite i suoi 'predicatori', non sposta mai l'attenzione al di fuori delle secolari e bibliche verità eterne, nelle quali tutti si riconoscono, da spazio a tutti e promuove la giustizia. in un mondo di gente frustrata, povera, oppressa da politici corrotti, ' l' Islam' ti autorizza a prendere in mano un khalashnikov e sterminare. ti dà potere, ti autorizza a 'compiere il male', in nome di Dio. Crollano i tabù. Paradossalmante 'Islam' vuol dire 'sottomissione a Dio'.

    RispondiElimina
  5. Che coraggio! La religione cristiana è in crisi proprio perchè siamo stati infettati dal morbo cattocomunista e dal pensiero debole di cui questo blog è il primo alfiere. L'Islam affascina perchè è una risposta radicale e robusta, l'esatto opposto di quella spazzatura intellettuale che qui propinate da tipiche vittime della sindrome di stoccolma.

    RispondiElimina
  6. Spiegare: cosa sarebbe il morbo cattocomunista? Pensiero debole lo dica a qualche altro, non a questo blog, che ha coraggio di schierarsi da una parte. Sindrome di stoccolma? Spazzatura intellettuale? Ci faccia conoscere la sua sostanza intellettuale così vediamo che produce più spazzatura.

    RispondiElimina
  7. L'attrattiva dell'Islam è dato dal poco fascino che ha una civiltà decadente, che pensa ad omosessuali e immigrati mentre si dimentica delle proprie tradizioni, della propria cultura e della propria identità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ricordo, per rinfrescarle la memoria, che in Grecia l'omosessualità era più che lecita e praticata tranquillamente e così pure a Roma dove cesare ne parlava tranquillamente, in quanto agli immigrati, Roma è stata fondata da Enea un profugo di guerra che veniva dal medio oriente. Ma di quale identità sta parlando? Ma cosa dice? Studi la storia del suo paese. Cosa sono stati i regni romano barbarici in Italia? chi erano i barbari che combattevano con l'impero e si accoppiavano con le romane? Ma è inutile parlare con lei. Peccato che hanno chiuso i corsi delle 150 ore.

      Elimina
    2. Posso essere d'accordo che l'omossessualità sia lecita,ognuno deve essere libero di esprimere i propri sentimenti verso altre persone dello stesso sesso.Santificare e glorificare l'omosessualità,come stanno facendo i media occidentali mi sembra esagerato.

      Elimina
    3. Ne Grecia ne' Roma, però, attribuivano valore civile a unioni omosessuali sottraendo diritti e risorse alla famiglia tradizionale, considerata sacra.
      L'appiattimento della storia frutto di cultura televisiva da quiz è molto evidente nella risposta sopra. Se non si legge la storia nel contesto dell'epoca, il rischio è pericoloso, basta uno stupido che marcia come un treno per tenere intere nazioni.
      Scriveva Giovenale ' Liceat modo vivere; fient, fient ista palam, cupient et in acta referri'
      Vivi ancora per qualche tempo e poi vedrai, vedrai se queste cose non si faranno alla luce del sole e magari non si pretenderà che vengano anche registrate.
      Ai tempi di enea non c'era il cristianesimo, ne l' Islam. C'era l' istituto greco e romano e di tutte le altre terre, della schiavitù. Donne uomini e bambini comprati e venduti al mercato.
      Legittimi bottini umani di guerra e di saccheggi, spesso usati a scopi ovviamente sessuali .
      L'abolizione della schiavitù è una conquista recentissima, alcuni paesi l'hanno abolita appena alla fine degli anni 70, altri la praticano ancora.
      Infine, è sempre bene ricordare che non c'era la TV, l'elettricità, l'automobile e Internet.
      Che il mondo di Enea fosse migliore o peggiore...ognuno valuti per se'.

      Elimina
    4. Attribuire diritti civili agli omosessuali o a chiunque non toglie un bel nulla a chi questi diritti li ha già. In quanto alla storia lasciamo perdere. Vedo che di storia antica è alquanto digiuno. Le consiglierei di mettersi in piedi con un libro in mano, cercando però di leggerlo.

      Elimina
    5. Certo che fare l'esempio dell'Impero Romano per propagandare e legittimare le invasioni odierne è proprio darsi la zappa sui piedi: l'avvento di popoli barbari e violenti, innestato su una decadente civiltà, produsse massacri senza fine, la perdita di immensi patrimoni culturali, il sacco dell'Europa ed una situazione di caos che andò a durare per diverse centinaia di anni.
      Per quanto riguarda l'omosessualità in Grecia, nessuno si sarebbe mai sognato di creare un istituto giuridico lontanamente paragonabile alla famiglia. Non abboccate alla propaganda odierna, siate realmente alternativi, siate Tradizionali!

      Elimina
    6. Non è affatto vero: i regni romano barbarici preludono alla stagione dei comuni, e poi pensiamo a Teodorico. Per cui violenti certo, ma anche costruttori, basta pensare ai Normanni. Dunque ben vengano i" barbari". Quello che lei dice sulla tradizione è invece più interessante. Un errore della sinistra è stato pensare che abbandonare la tradizione fosse abbandonare la destra. Errore capitale. Tuttavia essere alternativi non può dire bruciare gli omosessuali come si faceva nel medioevo e inoltre sappiamo tutti che la famiglia è anche culla di ogni male psicologico, tomba spesso dell'amore, pietra sulla sessualità. Dunque anche difenderla acriticamente non può andare bene, neppure per i figli

      Elimina
    7. http://www.disinformazione.it/gender.htm
      Per chi ha voglia di leggere,e non si tratta di un sito ultaconservatore.

      Elimina
    8. Le invasioni barbariche furono anche facilitate dalla decadenza politica,sociale e morale dell'impero romano.

      Elimina
    9. Lasciamo perdere la storia? dice l'anonimo delle 12.22. che con arroganza sa tutto e ritiene gli altri dei deficienti. Sono personaggi pericolosi questi, perche' stupidi e ignoranti.Zero saggezza. spesso governano, in qualunque schieramento. Rappresentano il degrado.
      Ma lei chi è' ? Se lei sa tutto cosa fa in questo blog? Perchè non va a un telequiz?
      Chi ama la storia e ama divulgarla non disprezza chi la storia non la sa, sempre secondo l'altissima opinione dell anonimo
      Lei la storia non la ama, e non la conosce.
      Per con il massimo rispetto per le persone che coltivano per inclinazione sentimenti affettivi verso persone dello stesso sesso,e che spesso soffrono per questa condizione, va detto che
      Le civiltà antiche non conoscevano la spiritualità, l' omosessualità era una pratica 'sessuale' a cui gli antichi, sempre in preda alla lussuria della pancia davano valore per quello che erae che coinvolgeva possibilmente giovanissimi.
      I pochi bellissimi e nobili esempi di relazioni affettive e di rispetto sono sempre inserite in contesti epici 'alti', e per questo rari, per civiltà protese all' intemperanza delle lussurie umane (la pancia).
      Ce ne parla Publio Virgilio Marone.
      Se lo legga, anche seduto comodo, e se vuole in lingua originale (chissà qual'è!!!). Esistono anche edizioni illustrate, così se si afatica può guardare i disegni.

      Elimina
    10. Lei non ha mai riflettuto sull'epica, sulla storia di Achille e Patroclo, sulla filosofia greca. Quando dice che gli "antichi erano in preda alla lussuria della pancia" dimostra che non sa nemmeno chi fosse Platone. Non si può parlare con chi non possiede i fondamentali. Non solo, ma chi ha tanto orrore per la lussuria dovrebbe investigare su se stesso. La lussuria si chiama sesso e piacere, è un peccato che lei la conosca così poco.

      Elimina
    11. Vedo che lei continua a disprezzare il prossimo dall alto del suo sapere. spero che lei non insegni in una scuola perchè è troppo affetto da spocchia pretenziosa per ricoprire un ruolo di educatore, a cosa educa? al disprezzo per il prossimo che non sa le cose che sa lei?
      Se non insegna meglio per tutti, maestrino, si tenga le sue nozioni e vada pure a spalare carbone,
      la lussuria intesa come abbandono a qualunque passione che gratifichi un bisogno istintivo, divora la razionalità e ci rende come protei cechi e ingordi. Essere temperanti e forti richiede sacrificio e saggezza.

      Se ne può fare anche a meno, per fortuna, e con gran giovamento della mente, del corpo, e dello spirito, I deboli di carattere coltivano sempre e solo la pancia con gran vanto.

      Elimina
    12. Contento lei...

      Elimina
    13. I nipotini di Soros crescono.......

      Elimina
    14. http://www.stampalibera.com/?a=29991
      Altro link interessante.

      Elimina
    15. https://versounmondonuovo.wordpress.com/2012/04/12/hitler-vi-spiego-io-perche-la-gente-continua-a-mettersi-reverentemente-a-90/
      E beccatevi anche questo.Buona lettura.Alla prossima.

      Elimina
  8. ...le imprese criminali di un piccolo gruppo di terroristi?
    Ma qui stiamo scherzando? questi stanno devastando il mondo dalla Siria all' Iraq, dalla Somalia alla Nigeria, centinaia di migliaia di morti trucidati, esecuzioni sommarie di uomini donne e bambini inermi, milioni di sfollati tra nord africa e mediooriente che s imbarcano per l' Italia...
    e questi li chiamate 'un piccolo gruppo?
    L anonimo delle 22 23 ha colto il segno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS, anche i gerarchi SS erano, in fondo ' un piccolo gruppo'...quanti saranno stati? La metà di mille?

      Elimina
    2. In siria l'isis sta prendendo botte da orbi da parte dell'esercito siriano e delle milizie hezbollah.Inoltre l'arabia saudita è sempre meno propensa a continuare a finanziare i terroristi.Inoltre ,vi siete mai chiesti perché l'isis ,che è un'organizzazione terroristica ben armata e organizzata,non abbia mai pensato neanche lontanamente di condurre qualche azione contro Israele,ed Israele non si preoccupi minimamente di tutta quella masnada di terroristi vicino ai loro confini?

      Elimina
  9. io vedo solo e comunque strage violente e violenza gratuita e indescrivibile contro uomini donne e bambini indifesi. un abominio. Il resto del risiko non mi interessa.
    Non mi importa chi finanzia chi o cosa, il solo pensiero che esistano esseri umani disposti a praticare violenze subumane e gratuite ad esseri indifesi mi da la nausea.
    Mi inquieta anche la quantità di persone disposte a praticare tanta violenza senza poi avere in cambio cosa? e mi inquieta anche la quantità di sciroccati che aderiscono a questo ideale di violenza subumana e partono in massa verso quelle zone. E il fatto che chi pratica tali violenze sia di religione islamica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente anche chi pratica religione cattolica qualche violenzuccia se la può iscrivere sul suo curriculum.

      Elimina
    2. Nel 1500 l Europa ed in particolare la Francia fu devastata da guerre di religione.
      Ora siamo nel 2015 e non c'e' alcun paese al mondo che si autonomina Stato o Regno Cristiano e con tale nome sgozza, stupra e decapita in diretta Tv.
      viceversa molti paesi islamici hanno come primo articolo della loro costituzione ' questo stato è islamico e la sua legge è fondata sulla sharia'.
      Nessun cittadino di quel paese può professare una religione diversa da quella islamica.
      chi si converte ad un' altra religione è soggetto alla pena capitale.
      Qualunque corte giudiziaria è presieduta da un religioso.

      Elimina
    3. Molto male se a lei non importa chi finanzia questi terroristi.Ma forse anche lo sa,e dovrebbe rivedere molte delle sue inossidabili certezze.Avere dei dubbi significa anche ricercare la verità su certi fatti(che è cosa difficile).Vede è come condannare un'assassino e fermarsi lì,senza indagare su chi ha armato la sua mano e lo ha convinto o pagato per commettere il suo crimine.

      Elimina
    4. I finanaziamenti privati sottoforma di donazioni islamiche si assottigliano dato che il petrolio irakeno è ora disponibile e vendibile sul mercato nero, cosi come quello libico. Il traffico di pseudoprofughi rende tantissimo, il traffico di droga dall Afganistan anche, il traffico di organi umani pure. Per il resto, che altro serve? La macelleria umana arriva gratis dall Italia, tutti prontia combattere...Mica hanno arsenali di costose portaaerei e flottiglie di galeoni o stormi di bombardieri...con due petardi e un temperino si prendono quello che vogliono, Iraq libia e siria sono completamente deserte.

      Elimina
  10. certo che in qs città di provincia è pieno di spocchiosi saccentoni che puntano il dito...poi alla fine avete le strade piene di buche e la colpa è di qualcun altro.
    Sapete tutto sui complotti dei massimi sistemi e non avete nemmeno un treno per andare a Lubiana, una capitale europea a voi vicinissima.
    Mah...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no, la colpa è della gente che da 70 anni vota a destra. Quanto a "spocchiosi saccentoni" intende "persone di raffinata cultura". Ma non si arrenda: come diceva Alberto Manzi "Non è mai troppo tardi"

      Elimina
    2. Ha, ha, un' Accademia di geronto-soloni! (Sembrano dinosauri estinti).

      Elimina
    3. Evidentemente per qualcuno i complotti e le strategie geopolitiche esistono solo nei libri gialli e nei film di spionaggio.Beati loro.Ovviamente viviamo in un mondo dove dove i buoni sono sempre buoni e i cattivoni sono sempre cattivoni a prescindere e dove per informarsi sul web basta cliccare sul sito del corriere o della repubblica,Informarsi dettagliatamente costa fatica ,soprattutto per quelle persone che vivono di certezze assolute,visto che la ragione è cosa loro e basta.Tutto il resto è complottismo.

      Elimina
    4. Oddio che gorizia sia una città di vecchi non ci piove sopra,si ricordi però che anche lei che deride questi dinosauri estinti diventerà vecchio,sempre che non abbia la fortuna di passare a miglior vita prima.Auguri

      Elimina
    5. Non so preoccupi. I dinosauri vengono poi ben riciclati nell'industria cinematografica e rendono un sacco di soldi. Questi poveretti si informano sui siti del corriere e di repubblica e pensano di sapere qualcosa. La loro testa per pensare non la usano mai.

      Elimina
  11. Anonimo delle 11 21, mentre io stavo solamente scherzando, e nemmeno con pesantezza, la sua perfidia, acre e velenosa è tipica goriziana, stolta e mal riposta. La morte non si augura a nessuno mai, nemmeno al peggior nemico.
    La mia fortuna comunque è quella di vivere in un paese extraUE, il più lontano possibile dagli zombie iettatori goriziani come lei..

    RispondiElimina
  12. continuate con la vostra vergognosa censura di stampo fascista! E io ribadisco che solo nella giornata di ieri la vostra religione di pace ha ucciso 50 perosne in nigeria, 4 in america, un assalto in Francia, un razzo in egitto, bombe in libia, sgozzamenti in siria... dovreste vergognarvi e stare zitti, per rispetto di tutti i cristiani massacrati dai vostri amici. Fate schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il 16 luglio alle 11.17 avevo scritto due righe cosi...L'anonimo del 17 luglio alle ore 10 .02 conferma tutto! Talvolta è veramente triste aver ragione,ti butta giù di morale...

      Elimina
  13. Allora se facciamo tanto schifo, CAMBIA CANALE.

    RispondiElimina