domenica 16 marzo 2014

Lista Tsipras: chi cosa e perché...

Domenica 16 si è tenuta la prima riunione del comitato promotore della lista “L'altra Europa con Tsipras”. Alexis Tsipras, leader del movimento Syrizas, che in Grecia si sta battendo contro le politiche europee del rigore, è candidato alla presidenza della Commissione Europea. In Italia si è creato un fronte di partiti e associazioni che ne appoggiano la candidatura. Il comitato promotore è formato, tra gli altri, da Luciano Gallino, Barbara Spinelli, Moni Ovadia, Marco Revelli.
La lista si pone diversi obiettivi, il primo dei quali è l'eliminazione del fiscal compact, il patto di bilancio europeo che dal prossimo anno ci farà restituire 50 milioni di euro, la ricontrattazione del debito pubblico, il rilancio di una nuova economia finanziata direttamente dagli stati europei, la creazione di una banca europea in grado di finanziare gli stati e non solo, come accade oggi, gli istituti di credito. Avremo modo di illustrare in modo approfondito il programma nel corso delle iniziative che verranno fatte, anche per presentare i candidati della nostra circoscrizione, persone davvero competenti e intelligenti ( tra gli altri Adriano Prosperi, storico, Paola Morandin, operaia dell'Eletctrolux, Ivano Marescotti, attore). La lista può essere un'occasione per far ripartire il dibattito a sinistra sulla crisi, senza subalternità, né rotture. In Europa vogliamo starci, ma in modo radicalmente diverso. Facciamo appello a tutti coloro che non sono definitivamente rassegnati al leaderismo, alle promesse, alla velocità e alla comunicazione come valori politici, di farsi parte attiva nella preparazione delle prossime europee, aderendo al comitato e dando una mano. adg

16 commenti:

  1. Non sono definitivamente rassegnato. Anche perchè il leaderismo c'è sempre stato a sinistra, e non è detto che sia sempre negativo, bisogna vedere quanto dura.
    Le promesse le fanno tutti.
    La velocità invece è una novità rilevante.
    La comunicazione oggi è un vero problema (il medium è il messaggio, ecc.; anche i grillini prima no Tv e adesso in televisione ci vanno).
    Mi sorprende invece l'improvvisazione di quattro intellettuali, pronti a saltare su un nuovo carro, stavolta greco, perchè in Italia si sono tutti bruciati o non sono all'altezza della situazione. E tutti a corrergli dietro. Dario Stasi

    RispondiElimina
  2. Sempre gentile, pacato e disponibile il nostro direttore! adg

    RispondiElimina
  3. perchè non sono saliti tutti sul carro di renzi i politici e intellettuali del pd?

    RispondiElimina
  4. Ho visto che avete già predisposto uno spazio per gli avvisi della lista Tsipras. Quindi siete anche voi della partita (che, speriamo, non è il femminile di un altro partito). Cara Anna, aggiungi che faccio pure battute sceme. Comunque la vostra "partitina" si aggiungerebbe alla dozzina di partiti e movimenti che formano la lista greca Syriza, dai maoisti ai trozkisti e perfino agli euroscettici. Mi invece son un scetico gorizian. Ve va ben nel vostro blog?. ds

    RispondiElimina
  5. il blog è aperto sia agli scettici ( e un po' cinici) goriziani che agli aderenti di Tzipras che non sono tutti quelli del forum. Io sì, aderisco, perchè preferisco i maoisti ai capponi di renzi. adg

    RispondiElimina
  6. Cinico no. Cappone forse...nel senso che mi si accappona la pelle quando sento certi discorsi. Tiè.

    RispondiElimina
  7. Nota apparsa su La Repubblica:
    :
    "La Lista Tsipras pareva una decente idea per chi crede che la sola alternativa all'Europa prigioniera della contabilità sia un''Europa sociale e solidale. Non siera tenuto conto (almeno qui in Italia) della inesausta litigiosità di quella nebulosa pulviscolare di partitini, movimentini, associazioncine, pensatrici e pensatori single che compongono la sedicente "area dell'alternativa". Una signora pugliese (portavoce di un imprecisato numero di "associazioni pacifiste", si spera d'accordo tre loro) si è molto adirata per la presenza in lista di altri pugliesi a lei sgraditi, appartenenti a Sel. ... Ma fare ripiombare nel minuscolo, nella bega personale, nella gomitata al vicino di posto ogni questione di qualche respiro e di quache nobiltà, e ridurla dunque a una stizzita contesa tra una manciata di persone, questa è da sempre la vera specialità della sinistra, e in modo speciale della "sinistra antagonista" o "alternativa", da generazioni divisa in fazioni e vicefazioni la cui epifania consiste nell'azzannarsi vicendevolmente a morte."

    Cara Anna, "linea rossa" o "linea nera", o - più recentemente "Lista Ingroia"?

    Firmato TASS e Agenzia Nuova Cina

    RispondiElimina
  8. Uhh, aggressivissimi! Vi prego però, non tirate fuori le mie linee, altrimenti io tiro fuori le vostre parabole...

    RispondiElimina
  9. Io da comunista non ho deciso ancora se dare credito a Tsipras, non vorrei fosse una nuova riedizione della sinistra arcobaleno e di Rivoluzione Civile con in più Sel formazione anticomunista come lo sono ormai anche i dirigenti del Prc.
    Paolo Nanut Standrez pri Gorici

    RispondiElimina
  10. wow questo forum ha proprio preso una linea moderata! Lista Tsipras! chissà come fanno i cattolici del forum a conciliarsi con una lista di stalinisti fanatici, abortisti e comunisti.

    RispondiElimina
  11. forse perchè i cattolici li preferiscono agli hitleriani fanatici, antisemiti, baciapile e fascisti.

    RispondiElimina
  12. concordo col commento delle 16 e 11, infatti su you tube le manifestazioni dell'Ukraina dell'Est, si vedono dopo a distanza di tre giorni e non in tempo reale, intanto i renziani hanno tutto il tempo che vogliono per far passare la riforma presidenzialista del silvio estromesso, e dientro di lui come sappiamo c'è la russa, storace, la meloni, ma anche quelli di casa pound etc, sembra la realizzazione del socialfascismo, non vi pare??? speriamo che tra tsipras e grillo la democrazia italiana, rimanga nell'alveo della costituzione partigiana, se avete presente stefano rodotà in proposito ha parlato chiaro!!!, ed io seguirò il suo esempio, fatelo sapere anche alla Debborah nazionale.
    f.s. Anonymus de Anonymis.

    RispondiElimina
  13. Non mi sutpisco affatto della degenerazione e volgarità con il quale si è sviluppato questo dibattito sulla lista Tsipras. E'la conferma che il forum è diretto da un manipolo di comunisti stalinisti che non accettano deviazioni dagli ordini che arrivano dalla segreteria nazionale del PD. E usano commenti di tipo brigatista fatti per delegittimare chi solo osa leggermente deviare dall' ideologia alla moda. E tutto questo contro chi? proprio contro quella persona, la di giannantonio, che avevano scelta come candidata sindaco.

    RispondiElimina
  14. Gent.le bellavite, spero che si rilegga i commenti e gli insulti che adg ha ricevuto e si dissoci da tali elementi violenti.

    RispondiElimina
  15. La dissociazione dagli insulti ricevuti da adg è ovvia, gli insulti a lei sono insulti a questo blog. Se non fossi solidale con lei, non sarei solidale con me stesso, che da anni curo questo piccolo strumento di comunicazione e di confronto... Solo non ho capito con chi se la prende il commento delle 13.20. Con il forum, di cui il blog su cui scrive anche adg è un'espressione? Chi è il "manipolo di comunisti stalinisti che dirige il forum"? E' una battuta o un'affermazione seria? E cosa centrano gli ordini che arrivano "dalla segreteria nazionale del PD?" Forse sono io che non ci arrivo, ma proprio non ho capito, da cui il punto interrogativo.

    RispondiElimina