lunedì 31 marzo 2014

Commissione Cultura: il "cappotto" del centro destra

E' così è cappotto: la giunta affida la presidenza della commissione cultura al giovane UDC Cagliari e non a Rosi Tucci, che pure è giovane e le competenze le ha. Non voglio giudicare l'esponente dell'UDC che non conosco, ma il comportamento del sindaco e della giunta. Possibile che si tengano sempre tutto in mano e che non sentano il dovere di far circolare un po' di aria diversa in quelle stanze? Possibile che abbiano bisogno della catena di comando politica anche nelle questioni della cultura? Possibile che non capiscano di rappresentare una parte della città, non tutta, e che questa parte altra può esprimere qualcosa che a Gorizia può servire? Hanno tanta paura di punti di vista diversi? Evidentemente sì, visto che convocano il consiglio comunale ogni quattro mesi, che il sindaco incarna la trinità e la trimurti e non molla niente, che hanno bisogno di avere in mano la filiera di tutto, tranne sapere da che parte è l'uscita. 
adg

1 commento:

  1. Ma quando mai alla destra ha mai interessato la cultura che per loro è una rottura di...! Il massimo della loro cultura è l'ascensore per arrivare al castello che finirà come la la vicenda della linea ferroviaria che doveva tagliare la stazione di Gorizia di cui restano a testimonianza delle generazioni ormai non solo future, ma anche di quelle passate, quei bei ponti disseminati qua e la.
    Paolo Nanut, Standrez pri Gorici

    RispondiElimina