sabato 29 marzo 2014

Al via "Altre Espressività 2014"

Vito Dalò, ideatore e co-organizzatore di Altre Espressività
Inizia oggi, con i primi "Laboratori" a Staranzano, la sedicesima edizione della rassegna internazionale di teatro sociale “Altre espressività”, che vede coinvolte 12 compagnie di teatro che operano nei campi della disabilità, del disagio mentale e dell’esclusione sociale, sperimentando diversi generi artistici e teatrali.
«Un ringraziamento va alla professionalità dei dipendenti della Provincia – ha sottolineato l’assesore Ilaria Cecot – che si impegnano da anni nella realizzazione di questa manifestazione teatrale, che promuove e sviluppa nuovi processi di relazione sociale».

Come comunicato dalla Provincia, sono 14 gli appuntamenti in programma, dal 29 marzo all’11 aprile, in varie località di Gorizia e dell’Isontino, inclusi due laboratori di formazione, sabato 29 e sabato 5 marzo.

La rassegna si chiuderà con una serata di gala, alla quale parteciperanno tutte le compagnie teatrali con la possibilità di presentare le loro esperienze, integrandosi e collaborando tra loro.

L’evento è promosso dal Cisi, con il sostegno di Provincia di Gorizia e la Fondazione Carigo e la collaborazione dei Comuni di Monfalcone, Cormons, Staranzano e Gradisca, dell’Ass Isontina, della Consulta delle associazioni per i disabili e del Forum Cultura.
Il primo appuntamento teatrale è previsto per martedì 1 aprile, alle ore 10.15, presso la sala Pio X di Staranzano, con "Alla Stazione" della compagnia "Se no i xe mati no li volemo", per la regia di Albino Pavlic e, a seguire, "Sul filo del rasoio", della compagnia teatrale degli studenti dell'ISIS Pertini di Monfalcone.
Tutti gli altri appuntamenti possono essere visionati nella specifica "finestra", nella colonna destra di questo blog. A Vito e a tutti i suoi collaboratori, Buon Lavoro!

Nessun commento:

Posta un commento